Quel 18 gennaio 2017 la tragedia dell'Hotel Rigopiano ha sconvolto la vita di molte famiglie causando ben 29 vittime. Anche la piccola Gaia di soli 7 anni ha, purtroppo, dovuto subire la perdita di mamma Valentina ed ha rischiato di perdere anche papà Gianpaolo, rimasto sepolto vivo nel resort per 62 ore ma poi salvato miracolosamente. In questo Natale, il secondo senza mamma Valentina, Gaia ha voluto scrivere una letterina a Babbo Natale, come molti suoi coetanei.

Nulla di anormale, dunque, se non fosse per il contenuto della missiva: la bimba, infatti, più che chiedere giocattoli o doni come tutti i bimbi della sua età ha scritto due letterine, una a Babbo Natale ed una alla sua mamma (allegando due fotografie, la sua e quella del papà).

La commovente lettera della bimba e l'amarezza del papà

La piccola Gaia, nella letterina, chiede a Babbo Natale di recapitare le sue parole alla mamma: "Tanto tu incontri gli angeli quindi vedrai anche lei".

La lettera alla mamma è piena di parole di affetto, amore e di frasi commoventi legate alla sua mancanza nella vita di Gaia. Il papà Giampaolo, parlando del gesto della figlia, ha poi comunicato che la bambina ha voluto allegare anche due foto alla lettera per mamma Valentina per dimostrarle che lei e il papà stanno bene. L'uomo, che dal giorno della tragedia combatte per avere giustizia sulla morte della moglie e delle altre vittime, si è sfogato in un video pubblicato su YouMedia-FanPage dicendo che vivere nell'assenza di Valentina non è facile perché Gaia ormai può solo ricordare la mamma tramite fotografie o pensieri: "Gaia dice sempre che a Gesù serviva una dottoressa ed ha chiamato Valentina" racconta Giampaolo (Valentina era un'infermiera).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Curiosità

L'uomo ha, poi, dichiarato che vorrebbe consegnare la letterina anche ad altri destinatari, non solo all'uomo rosso simbolo del Natale. Le persone in questione sono tutti coloro per i quali la procura di Pescara ha chiesto il rinvio a giudizio ma anche coloro i quali hanno visto la loro posizione archiviata nell'inchiesta sul terribile fatto di cronaca. Giampaolo ricorda ancora che Gaia è solo una delle bimbe rimaste senza uno o entrambi i genitori a causa della tragedia di Rigopiano e dice che la Procura ed i giudici non devono prendere sottogamba la situazione e devono dare una pena certa ai responsabili: "Sia per noi che siamo rimasti in vita e sia per gli orfani di Rigopiano, che sembra siano stati dimenticati".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto