E' una storia davvero inquietante e macabra quella che arriva dalla Nigeria, dove Saliu Ladayo, un 24enne, otto mesi fa, a Maggio dello scorso anno, uccise la sua fidanzata con un pugnale, colpendola ripetutamente al petto. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la vittima, Confidence Chidiebere, avrebbe rifiutato le sue richieste amorose, inoltre la donna lo avrebbe accusato di fare il doppio gioco e di tradirlo con un'altra persona. "Il diavolo mi ha fatto un incantesimo" - così ha spiegato agli inquirenti il killer.

Pubblicità

Ma i parenti non ci stanno, e vogliono che l'uomo sposi, da deceduta, la donna. Un rituale che dovrebbe quindi svolgersi a casa della vittima, con tanto di anelli e fedi nuziali. Precisiamo, per dovere di cronaca, che queste usanze fanno parte delle credenze locali. I nigeriani infatti, come quasi tutti i popoli africani, vivono intensamente la tradizioni, che mostrano talvolta rituali a carattere magico-esoterico. Le nozze devono celebrarsi appunto poiché sia l'omicida, che la sposa, trovino la pace.

Corpo da otto mesi in obitorio

Inizialmente pare che l'uomo fosse pronto ad accettare le condizioni imposte dalla famiglia della vittima, ma poi si è tirato indietro. Le richieste, pressanti, dei familiari, non sono servite a nulla. La mamma di Confidence ha dichiarato alla stampa internazionale che Ladayo vivesse con suo zio ad Akure, una località sita in Nigeria, mentre la sua famiglia (dello sposo) vive a Lagos, capitale del Paese. I famigliari della vittima hanno anche chiesto ai parenti dell'uomo di portare i soldi necessari per celebrare le nozze.

Pubblicità

Se la situazione non si sblocca il cadavere della donna potrebbe rimanere lì per un tempo ancora imprecisato. Anche gli inquirenti parlano di una storia davvero ingarbugliata, dove riti ancestrali e tradizioni locali si mischiano tra di loro, una storia in cui tutti vogliono trovare la pace tanto sperata e che al momento pare davvero lontana.

Domani l'udienza in tribunale

Questa storia potrebbe forse trovare soluzione il 15 gennaio prossimo. Per quella data infatti è prevista un'apposita sentenza in tribunale, dove all'uomo potrebbe essere richiesto di compiere al più presto le nozze con la vittima di questa assurda storia.

Un episodio che ovviamente sta facendo discutere tutto il mondo, e che tiene con il fiato sospeso il popolo nigeriano. Non ci resta quindi che attendere qualche giorno per conoscere gli esiti di questo assurdo fatto di cronaca.