Paura ma nessun danno per la scossa di magnitudo 4.6 Richter che poco dopo la mezzanotte ha fatto tremare le regioni del nord-est. Il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, ha convocato il Comitato Operativo Comunale per fare il quadro della situazione.

L'evento sismico

Alle 00:03 i sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato a Ravenna una scossa di Terremoto di magnitudo 4.6.

L'ipocentro del sisma è stato rilevato a 25 km di profondità.

Un quarto d'ora dopo, alle 00:17, un'altra scossa è stata registrata più a nord, nella provincia di Ferrara con epicentro in mare, nella Costa Ferrarese, compreso tra Comacchio e Lagosanto. La profondità dell'ipocentro è stata fissata dai sismologi Ingv a 13 km.

Alle 00:29, invece, un altro evento tellurico, di magnitudo 3.0 ha interessato Cervia. L'ipocentro è stato più superficiale del primo, a 22 km di profondità.

Il primo cittadino di Ravenna dispone la chiusura delle scuole

Il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, ha tranquillizzato i cittadini affermando che non vi sono state segnalazioni di danni a persone o cose. Versione confermata peraltro dalla Protezione Civile e Vigili del Fuoco, presi d'assalto da centinaia di telefonate. Il primo cittadino, inoltre, ha convocato il Comitato Operativo Comunale (C.O.C.) e invitato i cittadini, qualora vi fossero emergenze a contattare il numero della Polizia Municipale al 0544219219. Inoltre è stata disposta la chiusura degli istituti scolastici in via precauzionale per la giornata di oggi (martedì 15 gennaio).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Social network in prima linea

Il primo terremoto, quello più forte localizzato a 11 km da Ravenna, è stato avvertito in gran parte del nord-est.

Numerose segnalazioni sono arrivate da Forlì, Bologna, Firenze, Siena, Pesaro, Verona, Trento, Padova e Venezia.

Come spesso accade, le prime informazioni sono giunte dai social network. In particolare su Twitter, dove l'hashtag #Terremoto è andato rapidamente in trend topic. Centinaia i post attraverso i quali gli utenti hanno raccontato la loro esperienza. Numerosi anche i messaggi di solidarietà e sostegno ai residenti delle zone colpite dal sisma.

Nell'ultima settimana registrate in Italia 4 scosse superiori a magnitudo tre

Sono quattro le scosse di terremoto che nell'ultima settimana in Italia hanno superato magnitudo 3. La prima, di magnitudo 4.1 Richter si è verificata lo scorso 9 gennaio a Milo, in provincia di Catania. Sabato 12 è stata registrata una scossa scossa nel Mar Tirreno Meridionale di magnitudo 3.6. Le ultime due poche ore fa nella provincia di Ravenna, rispettivamente di magnitudo 4.6 e 3.0.

Il pensiero alle scosse del maggio 2012

Il 20 e 29 maggio del 2012 l'Emilia Romagna venne scossa da eventi sismici di magnitudo 6.1 e 5.9 Richter. Vennero colpite in particolare le province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo. Entrambi gli eventi tellurici vennero avvertiti in gran parte dell'Italia centro-settentrionale, Svizzera, Slovenia, Croazia, Austria, Francia e Germania.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto