Episodio increscioso su una nave della nota compagnia di navigazione Royal Caribbean, la Oasis of the Seas. Secondo quanto si apprende dai media statunitensi, in particolare dalla CNN, pare che 277 passeggeri, nonché anche alcuni membri dell'equipaggio, siano stati colpiti all'improvviso da una malattia gastrointestinale, non meglio identificata. Le persone che si trovavano a bordo della nave hanno cominciato ad avvertire dolori alle 10 di sera di martedì scorso: la nave era partita dal porto in cui si trovavano, Haiti, alle ore 16.

Pubblicità

La crociera era partita domenica scorsa per un viaggio di sette notti, e il suo itinerario 'toccava' località come Haiti, Giamaica e Messico. Domani la nave è attesa a Port Canaveral, in Florida, dove rientrerà in anticipo.

Royal Caribbean: 'Tutti i passeggeri saranno rimborsati'

La compagnia di navigazione si dice profondamente rattristata per quanto successo, per questo, attraverso un suo portavoce, Owen Torres, ha fatto sapere che a tutti i passeggeri, protagonisti di questa sfortunata vacanza, sarà rimborsato l'intero costo della crociera. E' un incidente di percorso che nessuno si aspettava.

Secondo un passeggero, che ha riferito la vicenda ai media americani, dal momento in cui la gente ha cominciato a non star bene, i 'croceristi' sono rimasti chiusi nelle loro stanze, questo in modo da non peggiorare ulteriormente la situazione. Il capitano della nave ha così deciso di fermare l'imbarcazione, e di rientrare anticipatamente, in modo che vengano effettuati tutti i rilievi del caso. Si attende ovviamente l'esito delle indagini di laboratorio, in modo da identificare con precisione il virus che provocato questi fastidi: secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe del cosiddetto norovirus.

Pubblicità

Questo tipo di virus infatti è solito diffondersi in ambienti piuttosto confinati, come ad esempio gli ospedali o, appunto, una nave, sia essa passeggeri che da commercio.

Un altro episodio avvenne nel 2017

Sempre secondo quanto riportato dalla CNN sulle sue pagine on-line, pare che nel 2017, sempre su una nave della Royal Carribean, si sia verificato un altro episodio simile, non specificando però ulteriori dettagli. La compagnia di navigazione inoltre avrebbe già cominciato a sanificare gli ambienti della nave, in attesa comunque di attraccare, dove le operazioni di bonifica continueranno.

Si spera che la nave possa partire in tempo per il prossimo viaggio previsto.