"La vita é infame sì, ma é meglio di Brumotti", é questa una delle barre più popolari di 'Stai Zitto', uno dei pezzi più apprezzati dell'ultimo fortunatissimo album di Salmo 'Playlist'.

Ma Salmo non é stato certo il primo rapper italiano a schierarsi contro il popolare inviato di Striscia la Notizia. Nel corso degli ultimi anni, infatti, molti noti esponenti del Rap game made in Italy hanno criticato i servizi televisivi firmati dall'ex compagno di Giorgia Palmas, che spesso e volentieri nel recente passato si è recato in alcune tra le più note piazze di spaccio italiane, con lo scopo di documentare il commercio delle sostanze stupefacenti, attività che, secondo il suo punto di vista, sarebbe utile nell'ambito della lotta alla droga.

Emblematica, in tal senso, la guerra mediatica attuata a colpi di botta e risposta social con il rapper romano Rasty Kilo, che più volte si é scagliato contro Brumotti nel corso del 2018.

Nel pomeriggio di oggi è andato in scena l'ultimo atto dello scontro tra il campione di ciclismo acrobatico e i rapper italiani. L'inviato di Striscia ha infatti pubblicato un post ironico, indirizzato a quattro tra i più noti protagonisti dell'attuale scena rap, molti di questi finiti al centro di polemiche mediatiche che hanno occupato le pagine dei giornali per settimane, anche e soprattutto al di fuori delle sezioni musicali.

L'attacco di Brumotti e i commenti critici degli utenti

Brumotti si é infatti scagliato contro Salmo, Achille Lauro, Sfera Ebbasta ed Emis Killa, pubblicando un'immagine dei quattro artisti, accompagnata da questa dichiarazione: "Ragazzi non fate di tutta l'ERBA (il maiuscolo é di Brumotti, ndr) un fascio. Dai, senza di loro l'Italia non andrebbe avanti". La grafica é accompagnata da diversi 'similes', che rendono inequivocabile la dimensione sarcastica – almeno nelle intenzioni – del noto sportivo e personaggio televisivo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Rap

La reazione del pubblico al post però non é stata quella che probabilmente Brumotti si sarebbe auspicato. Scorrendo infatti i commenti é facile notare come la quasi totalità dei pareri espressi sotto al post siano a dir poco critici nei confronti dell'inviato di Striscia e del contenuto da lui caricato, nonostante sia stato postato sulla sua pagina Facebook, seguita quindi principalmente dai suoi supporter ed estimatori.

C'è chi invita Brumotti a trovarsi 'un lavoro vero', che cita frasi di Salmo e Sfera Ebbasta, chi fa ironia, scimmiottando i commenti di ipotetici haters del rap, a favore di Brumotti, commettendo volontariamente grossolani errori di ortografia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto