Annuncio
Annuncio

La Vicarìa, meglio conosciuta come il Vasto, è un quartiere del centro antico di Napoli che, in questi giorni, è assurto agli onori delle cronache italiane per gli scontri che si verificano, oramai quotidianamente, tra forze dell'ordine ed extra- comunitari. In alcuni casi, oltre ad assistere a vere e proprie scene da film western o d'azione, sono le stesse forze di polizia a trovarsi in pericolo o, quantomeno, in inferiorità numerica. Come nel caso del pusher nigeriano di 38 anni, arrestato ieri dai carabinieri dopo un lungo inseguimento in auto tra le vie del quartiere, in particolare da via Milano a via Bologna.

L'arresto del pusher nigeriano

Mentre era in corso l'ordinario pattugliamento del territorio, i carabinieri hanno colto in flagranza di reato un pusher nigeriano che, accortosi della presenza dei militari dell'Arma, ha immediatamente tentato di sottrarsi al fermo fuggendo a piedi.

Annuncio

I militari lo hanno raggiunto, ma l'uomo, invece di arrendersi, ha opposto resistenza. Ne è seguita una breve colluttazione con i carabinieri che, alla fine, sono riusciti a bloccare il pusher a terra, ma due agenti sono rimasti feriti nello scontro (cinque i giorni di prognosi dati al pronto soccorso).

Il pusher nigeriano è stato trovato in possesso di 41 grammi di marijuana, oltre a diversi blister contenenti stupefacenti sintetici a base di oppiacei. Per la precisione 34 pasticche di rivotril e 15 pasticche di tramadol, oltre a 50 euro in banconote di piccolo taglio.

Ma la cosa che lascia esterrefatti è che, per poter eseguire l'arresto, i militari dell'Arma dei Carabinieri hanno dovuto dare conto anche un altro gruppo di immigrati extra - comunitari che si sono immediatamente riversati nelle strade del quartiere napoletano per difendere lo spacciatore e impedirne il fermo. Solo l'arrivo di ulteriori rinforzi ha impedito che la situazione degenerasse con spiacevoli conseguenze per i carabinieri.

Annuncio

La protesta dei residenti del quartiere

A causa di questo perenne clima di insicurezza, i residenti del quartiere Vasto di Napoli sono ormai giunti all'esasperazione. Come mette in evidenza la signora Adelaide Dario, del Comitato Quartiere Vasto, i residenti hanno più volte inoltrato delle richieste di assistenza e protezione alle forze dell'ordine, senza però riuscire a risolvere la situazione. Nello specifico, la signora Dario ha citato l'esempio di un giovane noto per avere problemi psichiatrici che gira liberamente per il quartiere, minacciando i commercianti della zona e masturbandosi pubblicamente.