L'ennesima tragedia riguardante la morte di una giovane creatura è avvenuta nello scalo aeroportuale della città di Perth, in Australia. Una bambina di appena due mesi, infatti, la piccola Farah, è deceduta a bordo di un velivolo A330 della compagnia malese AirAsia X in partenza da Kuala Lumpur (Malesia), a seguito di un malore e per cause che ancora sono in fase di accertamento. Secondo quanto si apprende dal quotidiano 'Il Mattino', la bambina aveva pianto ininterrottamente per almeno due ore e mezza.

Pubblicità
Pubblicità

Questi i racconti da parte di alcuni testimoni che hanno spiegato che, fin dall'inizio, nella bimba c'era qualcosa che non andava. Purtroppo si sono rivelati inutili i soccorsi nel momento in cui l'aereo è atterrato, perché la piccola era già priva di vita. La piccola Farah era in viaggio assieme ai suoi genitori, una coppia originaria dell'Arabia Saudita, ovviamente distrutta per quanto capitato alla loro bambina: la famiglia si stava trasferendo nel territorio australiano per motivi di lavoro.

Pubblicità

Tragedia durante un volo per l'Australia: muore una bambina di appena due mesi a seguito di un malore

Quel viaggio, dunque, sarebbe dovuto essere l'inizio di una nuova vita per la famigliola, e invece si è trasformato inaspettatamente in un dramma. Come già detto, non sono ancora state chiarite le cause che hanno portato alla morte della bambina, ma quel che si sa è che ha avuto un malore improvviso in quello che è stato un viaggio dalla durata di cinque ore complessive.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Pare che non fosse affetta da alcuna patologia, ma davanti agli occhi di tutti i presenti erano balzati i pianti della piccola. Una passeggera del volo D7236 ha commentato su Facebook la tremenda vicenda, raccontando di essersi accorta che ci fosse qualcosa di anomalo in quel pianto e che, per questo motivo, si è messa ad urlare all'interno dell'aereo per chiedere se fossero presenti dei dottori a bordo.

Purtroppo per la bimba non c'è stato nulla da fare, perché nel momento in cui, alle 5.20 del mattino, l'aereo è atterrato all'aeroporto di Perth, era già priva di vita.

Il commento della compagnia aerea AirAsia X dopo la morte della piccola Farah

Un portavoce della compagnia aerea in questione ha dichiarato che il velivolo è stato subito raggiunto dalle forze dell'ordine, dai paramedici e dalle autorità aeroportuali nel momento in cui è atterrato, con la polizia federale e gli investigatori che sono rimasti a lungo sul posto per cercare di chiarire cosa possa essere accaduto e per interrogare l'equipaggio che era a bordo dell'aereo e che ha assistito inerte alla tragedia.

Pubblicità

'I nostri pensieri sono con la bambina e la famiglia', ha fatto sapere la compagnia aerea tramite i profili ufficiali presenti sui social network.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto