È arrivata ieri pomeriggio, tramite posta ordinaria, la busta sospetta che ha fatto scattare l'allarme al municipio di Torino. La busta era indirizzata al sindaco Chiara Appendino e, secondo le verifiche degli agenti della Digos, sarebbe esplosa una volta aperta. Al sindaco messaggi di solidarietà da parte di tutte le forze politiche.

Chi è il mittente

'Scuola A. Diaz, via C. Battisti 6, 16145 Genova': recita così la scritta applicata alla busta, contenente un congegno rudimentale fatto di fili di rame, una pila e della polvere esplosiva.

Pubblicità
Pubblicità

I sospetti ricadono su 'soggetti appartenenti all'area anarco-insurrezionalista' riconducibili alla cellula dell'Asilo, il centro sociale di via Alessandria sgomberato il 7 febbraio dopo più di vent'anni di occupazione dello stabile. Secondo la Questura, infatti, l'insofferenza di questi gruppi anarchici verso il sindaco Appendino, cominciata con la contestazione contro lo sgombero dell'Asilo voluto dal sindaco stesso, potrebbe essere legata anche a questo atto estremo.

Pubblicità

Il primo cittadino è stato costretto a interrompere la seduta del Consiglio comunale e ha lanciato l'allarme alle forze dell'ordine, sopraggiunte con una squadra di artificieri; sul posto anche il questore Francesco Messina per garantire l'incolumità alle persone presenti con delle misure volte a scongiurare l'arrivo di ulteriori buste con esplosivo. Le analisi della busta hanno poi confermato che l'ordigno era 'idoneo a esplodere'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

I messaggi di solidarietà

In seguito alla notizia, le forze politiche hanno espresso solidarietà al sindaco Appendino. In primis, il Movimento 5 Stelle con il suo leader Luigi Di Maio, che manda un abbraccio via Twitter alla collega di partito. Anche il premier Giuseppe Conte ha fatto sentire la sua vicinanza, dichiarando che lo Stato si farà garante della libertà del sindaco di esercitare appieno il suo ruolo, combattendo minacce e intimidazioni.

Messaggi di solidarietà da parte del segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, che condanna ogni forma di violenza nel confronto politico, e da Forza Italia con la presidente del gruppo al Senato Anna Maria Bernini, che invita tutte le forze politiche a restare unite di fronte ad atti eversivi volti a minare la vita democratica. Lo stesso sindaco di Torino ha voluto ribadire la sua determinazione e ha ringraziato tutti coloro che hanno espresso solidarietà nei suoi confronti.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto