Quella che arriva da Vicenza è una notizia che ha davvero dell'incredibile. L'episodio si sarebbe potuto trasformare in tragedia se un operatore ecologico della ditta Aim Ambiente, che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo di provincia veneto, ieri mattina non si fosse accorto delle urla che provenivano dall'interno di un cassonetto che conteneva delle ramaglie. Gli operatori stavano svuotando il bidone nel tritarifiuti, quando ad un certo punto si sono fermati. Dal bidone è uscito quindi un uomo di colore che si è poi allontanato in fretta, senza fornire spiegazioni sul suo gesto.

Operai allibiti

Tutto è accaduto in via dei Mille intorno alle ore 7:30. Gli operai avevano già svuotato numerosi bidoni in giro per la città, quando sono arrivati appunto sul luogo del fatto di cronaca. Certamente nessuno si sarebbe aspettato di trovarsi davanti ad una situazione del genere. Molto probabilmente, il soggetto in questione ha deciso di andare a dormire nel bidone poiché non trovava altro riparo degno, dato che l'altra sera a Vicenza pioveva a dirotto.

Quando hanno sentito le grida provenire dall'interno del cassonetto, gli operatori ecologici hanno riposizionato subito lo stesso a terra, questo per verificare che cosa ci fosse. La sorpresa è stata davvero grande. Come detto, l'uomo non ha fornito ulteriori particolari che potrebbero chiarire il motivo preciso per cui si trovasse la dentro, ma il maltempo è la causa più probabile. Un gesto che comunque gli sarebbe potuto costare la pelle, in quanto se nessuno si fosse accorto di nulla l'uomo sarebbe finito nel compattatore, con conseguenze che si possono ben immaginare. Probabilmente l'uomo non immaginava neanche che ieri mattina sarebbe giunto il mezzo di raccolta della nettezza urbana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Vicenda diventata virale

La notizia di quanto accaduto si è sparsa immediatamente nel capoluogo di provincia, e presto è rimbalzata sia sulle Rete, specialmente sui social network, e poi è finita sui principali quotidiani locali e nazionali. La vicenda ha destato moltissima curiosità in città, anche perché non capita tutti i giorni che una persona rischi di essere tritata letteralmente in un camion dei rifiuti.

Il soggetto ha anche rifiutato le cure sanitarie del Suem. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, potrebbero emergere magari altri particolari su questa singolare vicenda. Quel riparo di fortuna per quel pover'uomo stava per diventare una vera e propria trappola: fortunatamente è riuscito ad urlare in tempo prima che gli operatori ecologici svuotassero il contenuto delle ramaglie, e quindi anche lui, all'interno del mezzo di lavoro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto