La violenta ondata di maltempo che ieri ha investito tutto il versante adriatico si è abbattuta anche nel tardo pomeriggio su Brindisi. Qui ci sono state due "ondate" della perturbazione: la prima, intorno alle ore 16:00, che ha provocato pochi danni e disagi, e poi la è arrivata la "coda", che ha sprigionato una potenza devastante. Erano circa le ore 17:00 quando la gente ha visto il cielo farsi di un nero molto denso, tutto ad un tratto pioggia e chicchi di grandine abbastanza grossi sono cominciati a cadere sul territorio provinciale.

La zona più colpita è la costa a nord del comune capoluogo, precisamente nei pressi di Carovigno e Torre Santa Sabina, non molto lontano dalla riserva naturale dello Stato di Torre Guaceto. Qui purtroppo uno dei lidi più noti del brindisino, il Guna Beach, è stato letteralmente devastato dalle fortissime raffiche di vento. Il video che immortala lo stabilimento balneare distrutto è stato diffuso dalla gente sui social network.

Le scene che si sono viste al Guna ricordano quanto successo ieri mattina, sempre a causa del maltempo, sulla spiaggia anconetana di Numana: anche qui la spiaggia è stata completamente distrutta dalla forza di una tromba d'aria.

Al quartiere Paradiso crolla il tetto di un supermercato

La paura però non si è avuta solo sulla costa. Infatti, sempre ieri sera a Brindisi, al rione Paradiso, il tetto del supermercato Famila è improvvisamente crollato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Previsioni Meteo

Le immagini anche qui mostrano scene di devastazione: nei frame diffusi dai media locali si vede la sommità dell'edificio che si sgretola facendo cadere l'acqua della pioggia all'interno. In tutta la provincia i Vigili del Fuoco sono intervenuti per prestare soccorso e mettere in sicurezza strade ed edifici. A Ceglie Messapica, precisamente in via Perotti, un'impalcatura è crollata rovinosamente per strada travolgendo anche una vettura: fortunatamente all'interno del mezzo non c'era nessuno. Non è andata meglio al porto, dove i traghetti ormeggiati a Punta delle Terrare hanno cominciato ad ondeggiare paurosamente.

Tre feriti a San Vito dei Normanni

L'episodio più grave si è verificato comunque a San Vito dei Normanni, noto centro dell'hinterland brindisino. Qui la furia del vento ha troncato un grosso ramo di pino, il quale è caduto su due ragazzi 16enni e su un anziano di 71 anni: i tre si erano riparati sotto un piccolo gazebo, che però non ha retto all'impatto del ramo. Una ragazza, secondo quanto riporta la testata giornalistica locale online, Brindisi Report, avrebbe subito la frattura di un femore, così come anche il suo amico coetaneo che ha riportato anche una lesione alla colonna vertebrale.

All'anziano sarebbe stato diagnosticato invece un trauma cranico. I feriti comunque non sarebbero in pericolo di vita, l'area è stata transennata dai carabinieri. Grossi rami di pino sono caduti anche in via Colemi nella piccola frazione di Tuturano, una decina di chilometri a sud del comune capoluogo: qui il maltempo si è manifestato con un nubifragio abbastanza violento, che però, contrariamente a quanto accaduto in provincia, non ha provocato danni e disagi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto