Una tragedia assurda si è verificata nella giornata di ieri nel quartiere Mergellina, nel pieno centro di Napoli, dove una studentessa di 22 anni, le cui generalità non sono state ovviamente diffuse, ha deciso di farla finita lanciandosi dal settimo piano della palazzina in cui abitava. I motivi del folle gesto della giovane sono tutt'ora al vaglio degli inquirenti, ma, secondo quanto si apprende dalle prime indiscrezioni che giungono dalla Campania, pare che all'origine del suicidio ci sia un forte stato di depressione.

Sconvolti i passanti

Come detto, il dramma si è consumato in una zona piuttosto centrale del capoluogo partenopeo. Secondo quanto riferisce la testata giornalistica online, Fan Page, pare che alla tragedia abbiano assisto numerosi passanti, e anche la gente che era affacciata sui balconi vicini: tutti sono rimasti sconvolti quando hanno visto precipitare la ragazza da quell'altezza. Purtroppo per lei non vi è stato nulla da fare, in quanto è morta sul colpo: erano infatti troppo gravi le ferite e le lesioni riportate dopo la caduta.

Sul luogo del fatto di cronaca sono giunti i sanitari del 118, i quali non hanno potuto far altro che constatare il decesso della vittima. Sul posto sono anche giunte le Forze dell'Ordine, che hanno ovviamente eseguito i rilievi del caso. La notizia del suicidio della ragazza ha letteralmente fatto il giro della città campana in pochissimo tempo, lasciando davvero tutti senza parole.

Una studentessa modello della Bocconi

Sempre secondo quanto riferiscono i media, pare che la vittima sia stata una studentessa modello della celebre università "Bocconi" di Milano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Apparentemente quindi non vi erano motivi per cui la giovane dovesse preventivare un suicidio. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo dramma. I famigliari della vittima ovviamente sono sconvolti. Si tratta di una vicenda molto delicata, che ancora deve essere chiarita completamente.

Non è il primo episodio del genere che si verifica nel napoletano di recente.

Si ricordi ad esempio quanto accaduto qualche giorno fa a San Gennaro Vesuviano, dove un 35enne ha lanciato sua figlia di 16 mesi dal balcone in seguito, pare, ad una lite con sua moglie. Anche in quel caso la piccola è morta sul colpo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto