Una terribile tragedia si è verificata nella giornata di ieri, 1 settembre, su un treno regionale che stava percorrendo la linea ferroviaria Pescara-Foggia. Infatti, secondo quanto riporta la stampa locale e nazionale, un macchinista pugliese di 57 anni, Leonardo Martino, questo il nome della vittima, è stato stroncato all'improvviso da un infarto mentre si trovava a bordo del convoglio. L'uomo si trovava seduto accanto al primo macchinista, il quale si è accorto immediatamente che qualcosa di serio stesse succedendo al suo collega.

Prima ha avvertito un rantolo proveniente dall'uomo, poi il convoglio si è fermato alla prima stazione disponibile, situata a Fossacesia, in provincia di Chieti, che è stata raggiunta in breve tempo dal personale medico del 118.

Stazione abbandonata

Secondo quanto riferisce La Gazzetta del Mezzogiorno sulle sue pagine online, la stessa stazione di Fossacesia è attualmente dismessa. I sanitari hanno tentato in tutti i modi di strappare l'uomo dal suo triste destino praticando tutte le manovre di rianimazione previste dal protocollo in questi casi, ma purtroppo il tutto è risultato vano.

Il 57enne è deceduto sotto gli occhi attoniti dei suoi colleghi. Il convoglio sul quale stavano viaggiando non aveva passeggeri a bordo, in quanto, sempre secondo le prime indiscrezioni che giungono dall'Abruzzo, sarebbe stato adibito alla manutenzione degli impianti ferroviari Trenitalia nella stazione di Foggia. La vittima lascia una moglie e una figlia, e solo recentemente si era sottoposto agli esami di idoneità cui periodicamente i ferroviari sono obbligati a sottoporsi, questo proprio per scongiurare problemi di salute. Il soggetto era una macchinista esperto, almeno così lo definiscono i suoi colleghi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Funerali questo pomeriggio

La piccola comunità foggiana di Segezia, paese di cui l'uomo era originario, si prepara a dare l'estremo saluto a Martino. Le esequie avranno luogo questo pomeriggio alle ore 16:00 nella chiesa madre di Deliceto. L'episodio ha provocato anche qualche polemica, queste ultime dovute alla presenza dei defibrillatori automatici a bordo dei treni regionali. Non sarebbe infatti obbligatorio averli con sé in tali tratte.

Sicuramente su questa triste vicenda ci saranno i dovuti chiarimenti sia da parte del personale di Trenitalia che delle stesse Forze dell'Ordine, in particolare proprio della Polfer. Non è la prima volta che la stazione di Fossacesia si trova al centro di episodi di cronaca: l'8 gennaio del 2018 un treno merci deragliò. L'incidente non provocò né vittime né feriti, e fu dovuto probabilmente a una rottura meccanica.

La notizia del decesso del macchinista a bordo del treno si è immediatamente diffusa in tutta la provincia di Foggia, destando sconcerto e rammarico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto