Una vicenda drammatica quella descritta dai medici del Bristol Eye Hospital in Gran Bretagna, che ha portato alla cecità un ragazzo inglese di 17 anni. Il paziente, dagli anni della primissima adolescenza, anni mangiava quasi solo esclusivamente patatine fritte. I suoi pasti si basavano infatti su una porzioni di patatine fritte che acquistava giornalmente nel negozio fish and chips poco distante da casa sua.

Una dieta totalmente priva di frutta e la verdura e pertanto povera di vitamine. Qualche volta mangiava del pane bianco con fette di prosciutto oppure con della salciccia.

Dalla dieta ricca di cibi spazzatura alla cecità nel giro di pochi anni

Nel 2016 il giovane ha iniziato a sentirsi male ed è stato portato all'ospedale per essere sottoposto a delle cure mediche. A raccontare la vicenda è stata la dottoressa che ha curato il ragazzo, prescrivendogli degli integratori perché risultato carente di vitamina B12.

Ma il quattordicenne, recatosi al pronto soccorso del Bristol Eye Hospital per un malessere fisico persistente, ha deciso di interrompere dopo qualche giorno l'assunzione del farmaco. Dopo tre anni, il ragazzo si è presentato nuovamente all'ospedale con un patologia davvero grave. Infatti, a causa della mancanza di vitamine vitamina B12, rame, selenio e vitamina D, il giovane ha perso quasi completamente la vista: di conseguenza è stato dichiarato cieco dal punto di vista legale e amministrativo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Il ragazzo avrebbe deciso di mangiare solo patatine perché non sopportava la consistenza di altri cibi. Tutto emerge dalle dichiarazioni della dottoressa che ha affermato: "Aveva perso minerali nelle ossa, il che è stato davvero scioccante da vedere per un ragazzo della sua età".

Gli effetti della dieta a base di patatine fritte

I medici gli hanno diagnosticato una neuropatia ottica nutrizionale, che se non viene curata in tempo provoca la morte delle fibre nervose nel nervo ottico.

Attualmente il diciassettenne non riesce a distinguere i volti e ha grave difficoltà di lettura e di visione deila televisione. Nonostante questo, può continuare a camminare da solo perché gli è rimasta la vista periferica. La vitamina B12 è essenziale per il nostro organismo perché aiuta a mantenere sane le cellule nervose e i globuli rossi. Si trova principalmente nelle proteine come pesce e carne.

I nutrizionisti ne raccomandano una regolare assunzione quotidiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto