Un brutto episodio si è verificato ieri sera, 17 ottobre, ad Andria, una delle tre città capoluogo della provincia pugliese BAT (Barletta-Andria-Trani): secondo quanto riferiscono i media locali e nazionali, in via Vittor Pisani intorno alle ore 20 è crollata una porzione di una palazzina che si trovava proprio in pieno centro. Il crollo ha provocato due feriti, ovvero una donna che si trovava all'interno dell'immobile e un Vigile del Fuoco, che sarebbe stato colpito da alcuni calcinacci. Fortunatamente non ci sono vittime e i feriti si rimetteranno in breve tempo. I soccorsi sono stati immediati.

Due giorni fa è stato demolito un palazzo vicino

Sembrava una serata come tutte le altre ad Andria, quando all'improvviso i residenti hanno avvertito un forte boato provenire dalla strada. Non appena si sono affacciati dai loro appartamenti non hanno tardato a scoprire da cosa era stato provocato quel rumore: la facciata di una delle palazzine era completamente crollata, mostrando addirittura gli interni di una delle case, con il tavolo al centro della stanza e il lampadario ancora acceso.

Una scena davvero incredibile, che in breve tempo ha fatto il giro di tutta Italia. Al momento non sono ancora chiare le cause del crollo di questa porzione di edificio, ma pare che due giorni fa sia stato demolito un immobile che si trovava proprio vicino a quest'ultimo che ha ceduto ieri sera. Non è chiaro se i due episodi siano collegati, per questo si sta indagando a 360 gradi per capire che cosa sia successo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I passanti hanno riferito che all'improvviso hanno visto venire giù la palazzina, mentre una densa coltre di polvere si sollevava da terra. L'edificio che è stato demolito nei giorni scorsi era la sede di uno storico bar della cittadina pugliese.

Bloccata l'intera zona

Le Forze dell'Ordine, intervenute in maniera massiccia sul posto, hanno immediatamente bloccato tutta la zona per questioni di sicurezza.

L'edificio risulta infatti pericolante. Sul luogo del fatto di cronaca sono intervenuti anche i tecnici della Italgas, i quali hanno verificato che non ci siano stati danni agli impianti, questo in modo da scongiurare eventuali perdite di contenuto altamente infiammabile. La corrente elettrica è stata anche bloccata in via precauzionale. Sicuramente nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori particolari su questa vicenda, che ha destato sconcerto in tutta la Puglia.

Come già detto non ci sono vittime, ma solo feriti lievi: la signora che è rimasta ferita, un'anziana, è stata trasportata in ospedale per tutti gli accertamenti del caso. A crollare per primo sarebbe stato il solaio del piano interrato, che poi ha trascinato giù anche la parete sovrastante.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto