Un brutto episodio si è verificato questa mattina, 27 novembre, a Brindisi, nella centralissima piazza Cairoli, cuore pulsante del capoluogo di provincia adriatico. Infatti, secondo quanto riferisce la televisione locale Studio 100 TV, una gattina, chiamata "Briciolona", è stata trovata esanime da alcuni anziani del posto. Sono stati loro stessi a raccontare alla stampa quello che è avvenuto. Secondo le loro testimonianze, questa mattina si sono recati come sempre in piazza e hanno cercato invano quella gatta che da ormai tantissimi anni faceva loro compagnia.

Queste persone si prendevano cura dell'animale portandole anche del cibo. Ma oggi si sono accorti subito che qualcosa non andasse per il verso giusto: "Briciolona" infatti era assente ed è stata trovata poco dopo agonizzante sotto un'auto in sosta. Vano ogni tentativo di salvarle la vita.

Anziani disperati

Tutti conoscevano quella gattina che teneva compagnia alla gente che si recava nella centralissima piazza della città. Un anziano, proprio davanti alle telecamere di Studio 100 si è mostrato davvero molto addolorato.

Lui stesso informa che sono stati chiamati immediatamente i vigili urbani dalle persone presenti, ma purtroppo quando questi sono arrivati ormai era troppo tardi. Sul posto anche un medico veterinario. Che la gattina sia stata avvelenata e non vittima di un incidente è confermato anche dalle condizioni in cui quest'ultima è stata trovata: dalla sua bocca infatti usciva della bava, sintomo che spesso scaturisce quando un animale ingerisce sostanze tossiche. Grande la disperazione della persona intervistata che piange addirittura mentre la giornalista pone le sue domande.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Curiosità

Indignazione sui social

L'episodio è diventato immediatamente virale, e sui social molta gente ha mostrato indignazione per questo vile gesto. Porre fine in questa maniera all'esistenza di un povero animale che non arrecava fastidio a nessuno è un sintomo di grande inciviltà, oltre ad essere un reato perseguibile penalmente. Da oggi quindi piazza Cairoli e i brindisini non avranno più la loro "Briciolona". Sicuramente nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo episodio, che merita ancora di essere chiarito per bene.

Negli scorsi mesi sono state tantissime le campagne di sensibilizzazione promosse dalle associazioni locali contro la violenza sugli animali, ma anche dalla pubblica amministrazione, questo proprio per far si che tali episodi non si verificassero mai più. Per tutti gli abitanti del posto "Briciolona" era la mascotte della piazza, ma anche della stessa città di Brindisi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto