Tanta paura questa mattina sulla A10, precisamente tra i caselli di Spotorno e Savona dove, all'improvviso, un tir che stava percorrendo la sede stradale in questione ha preso immediatamente fuoco. Il tutto si è verificato nella galleria nota con il nome di Fornaci, un tratto stradale coperto molto buio e abbastanza lungo. L'incidente è avvenuto poco prima delle ore 11:00, in un orario in cui il traffico era abbastanza intenso. La A10 collega Genova a Ventimiglia ed è uno dei tratti autostradali più importanti del nostro Paese.

Secondo quanto riferiscono i media locali, molte delle persone che sono rimaste intossicate, 32 da quanto si apprende, erano passeggeri di un bus che procedeva proprio dietro al camion andato a fuoco.

Autista illeso

Fortunatamente non ci sono state vittime. Lo stesso conducente del tir è riuscito ad uscire tempestivamente dal mezzo e a mettersi in salvo. Scioccante la scena che si sono trovati davanti gli automobilisti che procedevano dietro al mezzo pesante: lo stesso è stato divorato in pochissimo tempo dalle fiamme.

Sul posto sono giunti immediatamente i Vigili del Fuoco che hanno provveduto a spegnere l'incendio e a mettere in sicurezza la zona. Le condizioni in cui hanno operato i soccorsi non erano affatto facili in quanto l'intera galleria Fornaci è stata letteralmente invasa da una coltre di fumo nero e denso. Diverse ambulanze hanno trasportato gli intossicati presso diversi ospedali della zona, in particolare al San Paolo di Savona e al Santa Corona di Pietra Ligure.

Sono state due le squadre di pompieri intervenute. Entrambe le carreggiate sono state chiuse al traffico, sia quella in direzione della Francia, che quella che va verso l'Italia, precisamente nel tratto compreso tra Pietra Ligure e la stessa Savona.

Disagi alla circolazione

Quanto successo ha provocato notevoli disagi alla circolazione e i veicoli leggeri e pesanti hanno dovuto seguire le istruzioni che le autorità hanno dato loro.

Per chi sta effettuando viaggi molto lunghi la società Autostrade consiglia di utilizzare la A26 fino al raccordo con la A21, da dove poi si può procedere direttamente per il Frejus e da lì raggiungere il paese d'Oltralpe. Sicuramente nelle prossime ore si potranno avere ulteriori aggiornamenti su questo spiacevole episodio che non ha comunque provocato alcuna vittima. Le persone intossicate non sono assolutamente in pericolo di vita e molto probabilmente verranno dimesse a breve, il tempo necessario per prestar loro le cure che servono in questi casi.

Novità video - Eco menù, i consigli di Greenpeace per una spesa sostenibile
Clicca per vedere
Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Il fumo, come spesso accade, ha sprigionato monossido di carbonio, rendendo l'aria irrespirabile.

Segui la nostra pagina Facebook!