Sarebbe potuto finire in tragedia un episodio che si è verificato la sera del 17 gennaio a Brindisi, precisamente alla periferia della città, in una nota birreria. Infatti, secondo quanto si apprende dai media locali, un uomo di 42 anni, Andrea Campioto, avrebbe accoltellato all'altezza della giugulare un 29enne del posto, che sarebbe il figlio del titolare dell'attività. Il giovane al momento versa in gravi condizioni presso l'ospedale Antonio Perrino di Brindisi e la sua prognosi resta riservata.

Tra i due sarebbe scoppiata un'accesa lite per futili motivi e proprio durante l'alterco il 42enne avrebbe rotto un bicchiere di vetro con il quale ha colpito la vittima, che ha rischiato anche di morire.

Soccorsi immediati

Immediatamente il ragazzo è stato soccorso dai presenti e subito dopo da un'ambulanza del 118, che lo ha trasportato a sirene spiegate e in codice rosso presso il pronto soccorso del locale nosocomio. Le sue condizioni sono apparse subito serie e per questo è stato operato d'urgenza: fortunatamente non corre alcun pericolo di vita.

Inoltre, secondo quanto riferisce la testata giornalistica locale online Brindisi Report, il Campioto sarebbe anche rimasto ferito alla testa in quanto il ragazzo, per difendersi, lo avrebbe colpito con una bottiglia. Per cui anche l'aggressore ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del Perrino. Per il 42enne vi è soltanto una prognosi di 10 giorni. Il pm di turno presso il Tribunale di Brindisi ha arrestato quindi Campioto in regime di domiciliari con l'accusa di lesioni personali gravi.

La notizia di quanto successo ieri sera nel locale in questione ha fatto immediatamente il giro della città, destando sconcerto tra gli abitanti. Sono impressionanti le immagini che hanno diffuso i media locali, le quali mostrano il pavimento della birreria disseminato di cocci di vetro.

Altri episodi simili in città negli scorsi mesi

Quando accaduto ieri sera non è il primo episodio che si verifica in città in questi mesi: proprio il 2 gennaio scorso, in pieno centro, ci fu una rissa tra giovani in via Santi, piccola arteria stradale situata alle spalle del Nuovo Teatro Verdi.

La zona in questione ospita i locali della movida e in quell'occasione la lite tra i ragazzi finì a coltellate: un 24enne ricevette alcuni fendenti alla spalla, mentre un altro suo coetaneo venne ferito ad un braccio. Tutti e due ce l'hanno fatta, ma anche quel giorno si è rischiata la tragedia. Il dramma avvenne sotto gli occhi attoniti dei numerosi giovani che si trovavano a divertirsi nei locali della zona. Sicuramente nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori dettagli su quanto accaduto ieri sera alla periferia della città. Per motivi di privacy il nome dell'attività commerciale e della vittima non sono stati resi noti.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!