Un uomo di circa 40 anni è stato investito a Roma, alla stazione Tiburtina da un autobus di linea, per cause ancora da accertare. Nonostante gli immediati soccorsi, il quarantenne ha perso la vita dopo il suo arrivo al Policlinico.

Il conducente dell'autobus è stato sottoposto a tutti gli accertamenti di rito per stabilire se si trovasse alla guida dopo aver fatto uso di sostanze.

Uomo investito alla stazione Tiburtina: muore dopo qualche ora di agonia

Ancora una vittima della strada nella Capitale.

Ieri, 22 gennaio, un uomo di circa 40 anni è stato travolto da un autobus della linea Atac 545, alla stazione Tiburtina. Il tragico incidente è accaduto all'incrocio col piazzale dei taxi, sotto gli occhi di diversi testimoni.

I soccorsi del 118 sono stati immediati, ma a nulla è valsa la corsa al vicino Policlinico Umberto I, dove l'uomo è deceduto dopo qualche ora di agonia, a causa delle gravi ferite riportate nell'incidente. L'identità della vittima non è ancora stata resa nota, poiché l'uomo al momento della tragedia non aveva con sé il documento di riconoscimento e gli inquirenti non hanno potuto identificarlo.

La salma è stata trasferita a medicina legale per essere sottoposta all'esame autoptico.

Il conducente dell'autobus è stato sottoposto agli esami tossicologici

Il conducente dell'autobus, un cinquantottenne, è stato sottoposto agli esami tossicologici per approfondire lo stato in cui si trovasse alla guida. In caso di incidente stradale, tutti i guidatori vengono sottoposti, per prassi, agli esami per verificare la presenza di sostanze tossiche nel sangue.

Gli agenti della Polizia di Stato del Gruppo Sapienza stanno effettuando i rilevamenti sul posto per stabilire le cause dell'incidente che ha portato alla morte del 40enne. La responsabilità dell'accaduto è ancora da verificare e i militari stanno lavorando per ricostruire la dinamica del sinistro attraverso l'ascolto dei testimoni che hanno assistito impotenti al grave accaduto.

Il 2019 da poco concluso è stato un "anno nero" in Italia per gli incidenti stradali e per i pedoni.

Anche se le vittime sono diminuite rispetto all'anno precedente, in Italia si verificano mediamente 82 incidenti al giorno. Secondo i dati Istat i pedoni vengono solitamente investiti da mezzi pesanti e automobili, soprattutto in prossimità di incroci stradali, dove le strisce per l'attraversamento pedonale sono poco visibili. Un terzo del totale delle vittime è stato registrato solo nella città di Roma, dove nel 2019 hanno perso la vita 125 persone a causa di incidenti stradali: il 37% erano pedoni. Un bilancio pesantissimo per le strade della Capitale.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!