Sono ore di grande angoscia e preoccupazione per i familiari di Fabio Toffetti, 52enne di Morengo, piccolo comune ad una ventina di km da Bergamo. L'uomo ha fatto perdere le sue tracce martedì 24 marzo. La moglie ha dato l'allarme e subito sono scattate le ricerche, alquanto difficoltose. La provincia orobica, infatti, è tra le più interessate dall'emergenza sanitaria in corso che, in questi giorni, sta mettendo in ginocchio l'Italia intera. Non si esclude che, nelle prossime ore, anche la trasmissione Rai "Chi l'ha visto?" (che questa settimana tornerà in onda eccezionalmente di giovedì), si occupi dell'inquietante caso di Cronaca Nera.

La scomparsa di Fabio Toffetti

Martedì, intorno a mezzogiorno, Fabio Toffetti, papà di due ragazzi, ha lasciato la sua abitazione di Morengo dicendo alla moglie Mariangela che sarebbe uscito per pochi minuti, giusto il tempo di andare gettare delle sterpaglie. Il 52enne, si è così allontanato a piedi, verso la campagna di Cologno, senza portafogli, senza cellulare e senza documenti.

Non vedendolo rientrare, la consorte, si è subito preoccupata ed è uscita a cercalo. Fabio - come riportato dal quotidiano L'eco di Bergamo - si sta curando per un'angioma benigno e, per questo, in più di un'occasione, gli è capitato di perdere l'orientamento.

Mariangela, si è quindi rivolta ai carabinieri per presentare denuncia di scomparsa e, nella tarda serata di martedì sono iniziate le ricerche.

Le ricerche con i droni

I familiari di Fabio Toffetti sono in pensiero. L'uomo, che deve prendere regolarmente dei farmaci, è uscito semplicemente con una felpa e nella Bergamasca, in questi giorni, le temperature sono scese di diversi gradi e hanno toccato anche lo zero.

Il campo base della ricerche (coordinate dalla Protezione Civile Bergamo Sud) è stato allestito presso l'oratorio di Morengo. Al momento i carabinieri di Treviglio, coadiuvati da una squadra dei vigili del fuoco della centrale di Bergamo, dai volontari di Romano di Lombardia e dal nucleo TAS (Topografia Applicata al Soccorso) delle province di Bergamo e Brescia, stanno passando al setaccio la Bassa Bergamasca.

Le ricerche, in un primo momento, si sono concentrate nella parte settentrionale del paese (nelle campagne che conducono a Cologno). Poi, si sono spostate lungo il fiume Serio. Nelle scorse ore, si sono alzati in volo anche un elicottero e i droni del Nucleo regionale. Tuttavia, tutte le operazioni hanno dato esito negativo: Fabio Toffetti sembra svanito nel nulla. Non si esclude che l'uomo, abbia raggiunto la vicina stazione ferroviaria e sia salito su uno dei pochi treni ancora in circolazione in queste settimane di emergenza a di isolamento forzato.

Il sindaco di Morengo, Amilcare Signorelli, nelle scorse ore, ha lanciato un appello esortando, chiunque avesse visto Fabio Toffetti, a contattare immediatamente la Protezione Civile Bergamo Sud al numero 347 887 8000.

Signorelli, allo stesso tempo, ha anche invitato i suoi concittadini a rimanere a casa per non complicare ulteriormente una situazione già difficile.

Segui la nostra pagina Facebook!