Greta Thunberg, la giovane attivista svedese ormai nota in tutto il mondo per le sue battaglie contro i cambiamenti climatici, sulla sua pagina Facebook informa che molto probabilmente lei stessa è stata infettata dal Coronavirus, il nuovo virus che sta terrorizzando tutto il mondo. La giovane riferisce che recentemente ha fatto un viaggio in giro per l'Europa centrale e quando è ritornata a casa, in Svezia, lei stessa ha preferito mettersi in isolamento volontario in un appartamento preso in affitto lontano da sua madre e dalla sorella.

Questo è successo in un periodo in cui i casi svedesi erano simili, nei numeri, a quelli dell'Italia. "Circa dieci giorni fa ho cominciato a sentire alcuni sintomi, esattamente nello stesso periodo di mio padre - che viaggiava con me da Bruxelles. Mi sentivo stanca, ho avuto i brividi, mal di gola e tosse. Mio padre ha avuto gli stessi sintomi, ma molto più intensi e con la febbre". Queste sono le prime parole che la Thunberg scrive nel suo post a mezzo social.

Greta Thunberg: 'Visti sintomi e circostanze è probabile che io l'abbia avuto'

Analizzando quindi i sintomi che hanno avuto sia lei che il padre, l'attivista svedese comunica che molto probabilmente lei stessa ha avuto il Covid-19. Poi spiega che in Svezia, se non si hanno sintomi gravi, non si viene sottoposti al tampone per poter verificare l'eventuale positività del paziente al coronavirus. "Ad ogni paziente che avverte i primi sintomi viene ordinato di stare a casa", prosegue Greta Thunberg nel suo post.

"Ora mi sono praticamente ripresa", spiega l'attivista svedese e poi informa i suoi follower che se al suo fianco non avesse avuto qualcuno che sicuramente ha avuto il coronavirus, non si sarebbe mai accorta di avere proprio il male di cui tutti parlano.

Malattia molto pericolosa

Greta Thunberg mette tutti i giovani in guardia dal Covid-19. La sua pericolosità infatti, come sostiene la ragazza, è data proprio dal fatto che molte persone non noterebbero alcun sintomo se fossero infettate o, al massimo, proverebbero solo sintomi molto lievi.

Queste persone quindi, i cosiddetti asintomatici, non sapendo di avere il virus lo trasmettono ad altri. Il post di Greta ha fatto immediatamente il giro del mondo e collezionato migliaia di like in poche ore. Nel nostro Paese la situazione rimane ancora critica, soprattutto in Lombardia: in totale si contano 6.820 morti. Queste sono le cifre dei decessi riferite oggi dal capo della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli. Nei contagi si vede una leggera flessione, ma è ancora presto per credere che il peggio sia passato. L'imperativo per poter evitare il contagio resta soltanto uno: restare a casa e uscire solo per lo stretto necessario, così come indicato dal Governo.

Segui la nostra pagina Facebook!