Il Viminale poco fa ha emanato una nuova circolare con la quale si precisa che da oggi bambini, anziani e disabili possono godere durante la giornata di un momento all'aria aperta. Gli stessi potranno essere accompagnati solo da una sola persona e senza correre, per cui chi esce non potrà fare sport all'aria aperta, incluso jogging. La decisione è arrivata dopo il pressing di numerosi genitori che lamentavano di come ormai i propri figli fossero chiusi in casa da ormai un mese. Per uscire c'è anche un'altra condizione, ovvero quella di rimanere sempre nei pressi del proprio domicilio.

Quando e come si può uscire

Per il momento quindi non serve inventarsi una scusa se si sta passeggiando con i propri figli o con parenti che sono piuttosto anziani o che hanno delle disabilità. In sostanza ci sono quattro punti da rispettare pedissequamente se non si vuole incappare in sanzioni piuttosto salate. Prima di tutto con un solo genitore possono uscire solo i figli minorenni e, come già detto, si deve rimanere vicino al proprio domicilio. Altro punto fondamentale è quello della distanza di sicurezza, che deve essere minimo di un metro da ogni altra persona. Secondo quanto stabilito dal Governo queste misure sono riconducibili "a motivazioni di necessità o Salute". Questa testata, già in un articolo pubblicato nelle scorse ore, si è occupata del "caso Italia" che, insieme alla Spagna, era fino ad ora l'unica nazione che impediva anche ai più piccoli di godere di qualche momento di spensieratezza all'aria aperta.

Bisogna tener presente che il nostro Paese è uno dei più colpiti al mondo dall'emergenza sanitaria provocata dal Covid-19. La circolare del Viminale è stata inviata a tutti i prefetti sparsi sul territorio nazionale in merito ai divieti sugli assembramenti e spostamenti.

Parchi rimarranno chiusi

Almeno fino a dopo Pasqua tutti i parchi resteranno ancora chiusi.

Le restrizioni infatti continueranno ancora per molto tempo e forse potremmo tornare ad una vita parzialmente normale nel prossimo mese di maggio. In questi giorni i contagi da Covid-19 stanno decrescendo in maniera sempre più sostanziale ma ci vorrà ancora tempo per poter raggiungere il picco: da lì dovrebbe poi cominciare la discesa, e solo allora si potrà pensare di riaprire gradualmente il Paese, ormai bloccato da oltre 4 settimane.

Le autorità sanitarie continuano quindi a ribadire che la condizione necessaria per poter battere il virus è quella di rimanere a casa il più possibile, e di uscire quindi solo per necessità e per un tempo molto limitato. Tra domani e dopodomani dovrebbe arrivare un nuove decreto firmato da Giuseppe Conte.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!