Un malore improvviso ha spezzato la vita di Marco Tunno, ragazzo salentino di 30 anni della città di Maglie (Lecce). Il giovane, nella serata del 18 marzo, è deceduto presso la sua abitazione davanti agli occhi della madre. A nulla sono valsi i soccorsi del 118.

Molto conosciuto in città, sul web il ricordo del sindaco di Maglie, Ernesto Toma: "Una vita che si spegne troppo presto, toglie un po' di futuro e di speranza a tutti".

Marco, scomparso a 30 anni a causa di un malore

L'incredulità ha avvolto la popolazione di Maglie, paese di poco più di 14mila anime della provincia di Lecce, dopo l'improvvisa scomparsa di Marco Tunno, ragazzo di 30 anni (ne avrebbe compiuto 31 il prossimo 25 aprile).

Il giovane è deceduto improvvisamente, a causa di un malore, nella sua abitazione davanti agli occhi della madre.

Come tutti, viste le disposizioni del Dpcm in merito all'emergenza sanitaria, Marco stava trascorrendo queste giornate in isolamento a casa. Mentre si trovava in cucina, improvvisamente, ha avvertito una forte fitta al petto, che ha portato il ragazzo ad accasciarsi. La madre, accortasi della grave situazione, ha chiamato il 118 che è giunto sul posto repentinamente, ma purtroppo per Marco non c'è stato nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della stazione di Maglie. La salma del ragazzo, su disposizione del pm Luigi Mastronianni, è stata trasferita presso l'ospedale Vito Fazzi di Lecce, in maniera tale da consentire al medico legale di effettuare tutti gli accertamenti del caso.

Il ricordo del sindaco di Maglie: 'Una vita che si spegne troppo presto, toglie un po' di futuro e di speranza a tutti'

Molto conosciuto in città, Marco Tunno era figlio unico e lavorava in un'azienda locale che si occupa della produzione di latticini. Grande tifoso del Toma, era uno dei capi della tifoseria organizzata. Si occupava anche della sua città, infatti era il presidente dell'associazione che organizza la festa patronale del paese, quella dedicata a San Nicola.

E proprio nella sede dell'associazione è stato deciso di rendergli omaggio, con uno striscione che riporta il suo volto e la seguente frase: "Porteremo questi colori ovunque nel tuo nome (giallo e rosso, i colori di Maglie e della squadra della città, ndr). La tua gente ti rende onore!".

In tanti hanno deciso di ricordarlo, come Gabriele Bucci, presidente del Consiglio Comunale di Maglie: "Marco era un ragazzo solare, dai modi garbati e allo stesso tempo spiritosi, utili a fare breccia nel cuore di tanti magliesi". Anche il sindaco della città, Ernesto Toma, ha deciso di ricordarlo tramite la pagina Facebook del comune: "Una vita che si spegne troppo presto, toglie un po' di futuro e di speranza a tutti".

Segui la nostra pagina Facebook!