L'emergenza da coronavirus continua a mettere in seria difficoltà il nostro Paese e purtroppo le ultime notizie sull'argomento non sono per niente rassicuranti. Un'altra vittima di quella che è oramai a tutti gli effetti una pandemia dichiarata è Raffaele Palestra, un uomo di appena cinquantadue anni. Secondo quanto si apprende dal quotidiano Il Mattino, l'uomo, un luogotenente dell'Arma dei Carabinieri, addetto al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno, si è spento dopo un periodo di degenza presso il policlinico di Napoli. Raffaele era ricoverato nella struttura del capoluogo campano dal 17 marzo scorso.

Portato a seguito della scoperta della sua positività al Coronavirus, l'uomo è subito risultato in gravi condizioni. Nella serata di venerdì 3 aprile, poco dopo le ore 21.00, Raffaele Palestra se n'è andato via lasciando nel dolore i suoi famigliari, amici e tutti i colleghi dell'Arma dei Carabinieri.

Tragedia a Cava de' Tirreni: muore per coronavirus Raffaele Palestra

Il cinquantaduenne è deceduto a seguito di gravi complicanze respiratorie e renali e, nonostante i tentativi di salvarlo, per lui non c'è stato proprio nulla da fare. Il luogotenente, residente a Cava de' Tirreni, sempre in provincia di Salerno, era entrato nell'Arma dei Carabinieri nel 1987 dedicandosi con molta passione e dedizione, e da pochi mesi si era spostato presso il Nucleo Investigativo di Salerno, dopo essere stato in servizio per molto tempo a Firenze e a Caserta.

Raffaele Palestra aveva dedicato interamente la sua vita al suo mestiere, sempre al servizio dei cittadini del nostro territorio e alle comunità sulle quali era stato chiamato a vigilare.

Il coronavirus se lo porta via, le dichiarazioni del ministro della Difesa

Il carabiniere aveva prestato la sua professionalità anche alla stazione di Agnone, in provincia di Isernia, e presso l'Aliquota Radiomobile.

A seguito della sua prematura scomparsa a causa del coronavirus, tutta l'arma, a partire dal Comandante Generale, si è stretta attorno alla famiglia, alla moglie e ai suoi due figli. A seguito del decesso dell'uomo, ha parlato il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, che ha voluto far recapitare i suoi più profondi sentimenti di vicinanza e cordoglio.

Le parole del viceministro dell'Interno Matteo Mauri

A seguirlo anche il viceministro dell'Interno, Matteo Mauri, che non ha nascosto il suo dolore per la scomparsa improvvisa di Raffaele Palestra: ''L’Italia piange un’altra vittima tra le forze dell’ordine in questa guerra contro il Covid19. Alla famiglia di Raffaele Palestra invio la mia totale solidarietà".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!