Tragedia a Ciano, frazione del comune di Crocetta del Montello, in provincia di Treviso. Una bimba di quasi 2 anni, A. H., nel primo pomeriggio di ieri, domenica 5 aprile, è sfuggita al controllo dei genitori ed è caduta nelle acque del canale Brentella. Inutili i tentativi di salvarla.

Solo una settimana fa, a Metaponto, in Basilicata, un caso di Cronaca Nera simile: Diego, 3 anni, si era allontanato dalla sua abitazione annegando nel fiume Brandano.

La bimba stava giocando in giardino

Il dramma si è consumato poco dopo le ore 13 di ieri. La piccola, che avrebbe compiuto due anni tra un mese, stava giocando in giardino con la sorella (di un anno più grande) nella sua abitazione in via Giovanni Fantini a Ciano del Montello, frazione di Crocetta.

I giovanissimi genitori - lui un operaio di 21 anni, lei una casalinga 20enne - le controllavano a breve distanza.

Ad un certo punto la piccola si è messa a correre verso il retro della casa e ha raggiunto un angolo del giardino sprovvisto di recinzione, ma affacciato sul canale Brentella. La bimba, per cause ancora in fase di accertamento, è caduta nelle acque ancora gelide e la corrente l'ha trascinata per almeno 300 metri (fino al "terzo ponte"). Un vicino che ha assistito alla scena ha subito dato l'allarme e, mentre i genitori accorrevano, un passante si è gettato in acqua per recuperare la piccola e riportarla a riva.

Inutili i soccorsi

Purtroppo le condizioni della bimba oramai erano disperate e, in pochi istanti, il suo piccolo cuore ha smesso di battere; quando i soccorritori del SUEM 118 soni giunti in via Giovanni Fantini, con l'elicottero, un'ambulanza e l'automedica, non hanno potuto fare altro che certificarne il decesso.

Come da protocollo, sul posto, sono intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri della vicina stazione di Crocetta, coadiuvati da comandante di Montebelluna Gabriele Favero,

La Procura di Treviso ha deciso di aprire un fascicolo per ricostruire con esattezza la dinamica della tragedia ed accertare eventuali responsabilità.

I genitori (due macedoni in Italia, da diversi anni) ed i nonni, anche loro in casa al momento dell'incidente, sono stati a lungo interrogati e, oggi, il sostituto procuratore Giulio Caprarola ha comunicato di aver disposto l’autopsia sul corpo della bimba.

La notizia della morte della piccola si è subito diffusa in paese.

Il sindaco di Crocetta, Marianella Tormena, addolorata, ha voluto esprimere vicinanza alla famiglia e inviare loro un abbraccio. "È un evento tragico - ha dichiarato - che si inserisce in un periodo già difficile, che sta mettendo a dura prova le famiglie e le persone più fragili".

Don Gianluca, parroco delle frazioni di Crocetta e Ciano, sconvolto, ha invece commentato: "Non ci sono parole per una tragedia così grande. Di fronte a disgrazie simili non rimane che il silenzio".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!