Il nuovo Coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo. Mentre nel nostro Paese l'epidemia sembra allentare leggermente la presa, con le attività che si preparano a ripartire lentamente, dall'altra parte del mondo il Sars-CoV-2 continua a dilagare. Le autorità sanitarie internazionali, come l'OMS, tengono sotto costante controllo la situazione. Secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University, sono oltre 4 milioni e mezzo le persone contagiate dal virus nel mondo, mentre si contano più di 300.00 morti. Il Paese più colpito rimangono gli Stati Uniti d'America, che registrano 1.417.889 casi e 85.906 morti.

Segue la Russia, dove la situazione è peggiorata nelle ultime settimane, dove sono state trovate in totale 252.000 persone che hanno contratto la malattia Covid-19.

Casi in aumento in Messico: preoccupa il Brasile

Nelle ultime 24 ore comprese tra i giorni del 14 e 15 maggio, in Messico si è verificato un ulteriore incremento dei casi di contagio, ovvero 2.409. Da quanto si apprende dalla informazioni fornite dalle autorità sanitarie messicane, il Paese registra 42.595 casi accertati di Covid-19 e 4.477 morti in totale. In Sud America invece non va bene in Brasile, dove nelle ultime ore si sono registrati ben 14.000 nuovi casi di infezione, facendo salire il numero di questi ultimi ad oltre 200.000.

Nelle ultime 24 ore in Brasile ci sono stati 844 decessi. Secondo quanto riferisce l'Agenzia giornalistica italiana, AGI, il Brasile ha fatto registrare proprio ieri il nuovo record di contagi. Negli scorsi giorni la stessa Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che l'allarme pandemia sarebbe ancora durato a lungo, e non cesserà fino a quando il virus non sarà stato tenuto sotto controllo in tutto il mondo.

In Australia si inizia la 'Fase 2'

Va invece in maniera diversa in Australia, dove proprio in queste ore il governo centrale ha dato il via all'inizio della "Fase 2". Nella "Terra dei Canguri" riapriranno finalmente bar e ristoranti, seppur con tutte le precauzioni del caso. Nelle attività ristorative, secondo quanto riferisce il sito Web della Rai, non ci dovranno essere sedute più di 10 persone contemporaneamente e i tavoli dovranno essere lontani tra di loro.

Il proprietario di un pub è stato intervistato dalla tv americana Cnn, e ha detto che così è meglio che stare completamente fermi. In Australia è lo stato del Nuovo Galles del Sud, dove si trova Sydney, ad aver fatto registrare il maggior numero di contagi dall'inizio dell'epidemia, i quali ammontano a 7.019. Su tutto il pianeta la pandemia sta provocando, oltre all'emergenza sanitaria, una profonda crisi economica e per questo la maggior parte degli stati stanno mettendo in campo ingenti risorse finanziarie per poter aiutare la popolazione.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!