Un incidente stradale si è verificato nella serata di ieri 24 giugno a Melendugno, nel leccese. Secondo quanto riferiscono i media locali l'impatto, che ha visto coinvolti uno scooter e un'Audi TT, è avvenuto intorno alle 10 di sera. La dinamica dello scontro è ancora tutta da chiarire e su questo sono al lavoro i carabinieri della locale stazione. Il dramma si è verificato nei pressi dell'incrocio che conduce a Calimera e a Borgagne. La due ruote era guidata da un 65enne originario di Martignano: per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare, in quanto la moto ha sbattuto contro la fiancata anteriore destra della vettura.

Il 65enne ha perso il controllo dello scooter ed è caduto quindi sull'asfalto.

I soccorsi sono subito arrivati sul posto

Pantaleo Rosato, questo il nome della vittima, era una persona molto conosciuta nella sua Martignano, in quanto svolgeva la professione di geometra. Sul luogo del fatto di cronaca sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118, insieme ai carabinieri e agli agenti della polizia locale. Quando è arrivata l'ambulanza il 65enne era già deceduto e i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne l'avvenuto decesso. Alla guida dell'Audi TT c'era un 21enne di Melendugno, che è rimasto contuso e in stato shock: per questo è stato portato in ospedale per ulteriori accertamenti.

Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Guardia di Finanza. Le ferite riportate sono apparse da subito molto gravi. I due mezzi, come si può vedere dalle foto diffuse dalla testata giornalistica locale online Lecce Prima, hanno subito seri danni. Lo scooter è andato completamente distrutto, mentre la vettura è stata danneggiata solo sul lato anteriore.

Quinta vittima della strada nel Salento

Quello che è accaduto ieri sera a Melendugno non è il primo incidente stradale che si verifica nel Salento. Sono già cinque le vittime della strada nel giro di poco più di due settimane. Il 21 giugno scorso a perdere la vita era stato un agente della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Lecce.

L'uomo aveva 49 anni e abitava a Sternatia. Il poliziotto stava andando al lavoro con la sua vettura personale presso Palazzo dei Celestini a Lecce, dove prestava servizio come guardia armata: sulla strada per Maglie, all'altezza di Cavallino, il 49enne aveva perso il controllo dell'auto ed era andato a sbattere contro il guard rail che costeggiava la strada. In quel momento sopraggiungeva un'altra macchina che non è riuscita a evitare l'impatto con quella del militare, che è stato letteralmente travolto. Anche in quest'ultimo caso la vittima è morta sul colpo. Il 14 giugno scorso invece a perdere la vita era la 15enne Luna Benedetto: anche lei, come il 49enne di Martignano, è stata sbalzata dalla sella di uno scooter dopo l'impatto con un'automobile mentre con un amico percorreva il viale che conduce allo stadio di Lecce.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!