Ad Avezzano, comune in provincia dell'Aquila. un uomo di 70 anni - E.D.F. le sue iniziali - è morto nella mattinata di venerdì 23 ottobre di fronte al locale pronto soccorso mentre, in auto con la moglie, aspettava di essere visitato.

La notizia di Cronaca Nera, che ha sconvolto la cittadina abruzzese, ha richiamato alla mente quanto accaduto solo poche ore prima quando, un'anziana ospite della Rsa Don Orione - sempre ad Avezzano - era deceduta in ambulanza in attesa di essere ricoverata.

Il dramma del 70enne di Luco dei Marsi

Secondo quanto ricostruito dalla stampa locale e nazionale, venerdì 23 ottobre, E D.F., originario di Luco dei Marsi (in provincia dell'Aquila) si è sentito poco bene ed è stato accompagnato da moglie e sorella in ospedale.

Prima di presentarsi al pronto soccorso di Avezzano, però, sarebbe stato rifiutato, per motivi ancora in fase di accertamento, da un'altra struttura ospedaliera privata della zona.

In questo periodo di emergenza sanitaria l'accesso alle strutture sanitarie non è immediato e, per questo, come tutti gli altri pazienti, anche l'uomo, ha dovuto affrontare il percorso triage dove, il personale medico, effettua i controlli Covid-19. Purtroppo, l'attesa gli è stata fatale e all'improvviso le sue condizioni di salute sono precipitate. Mentre la moglie implorava di poter entrare all'interno dell'unità operativa, il 70enne, infatti, è stato stroncato da una violenta crisi respiratoria.

Nelle scorse ore, i familiari hanno presentato un esposto e, ora, la Procura della Repubblica di Avezzano ha aperto un'inchiesta per far luce sull'accaduto.

Secondo quanto riportato dall'Asl provinciale de L'Aquila, il 70enne avrebbe ricevuto i primi soccorsi dopo un quarto d'ora dall'arrivo. Tuttavia, tutti gli sforzi del personale sanitario si sarebbero rivelati inutili.

Un caso simile nei giorni scorsi

Qualche giorno fa, sempre all'ospedale di Avezzano, era accaduto un episodio simile.

M. G. P., ospite 80enne della Rsa Don Orione, era deceduta in ambulanza proprio di fronte al nosocomio aquilano. Come riportato da Fanpage.it, la donna, avrebbe contratto il coronavirus all'interno della residenza sanitaria assistenziale in cui era ospite (e dove, tra l'altro, è stato isolato un focolaio).

Già affetta da altre patologie, la donna, si era aggravata nella mattinata di giovedì 22 ottobre e quindi era stata accompagnata in ospedale con un'ambulanza. Il presidio ospedaliero "S. Filippo e Nicola", però, non ha potuto "prenderla in carico" subito in quanto i letti riservati ai pazienti Covid-19 (solo quattro) risultavano già occupati. L'anziana, già in condizioni precarie, è dunque deceduta in ambulanza.

"La vicenda desta tristezza - ha dichiarato la sindaca di Luco Dei Marsi Marivera De Rosa in seguito al decesso dell'anziana - ma anche allarme, in quanto è evidente che il sistema sanitario è già in tilt, ed i numeri dell'emergenza che si susseguono di giorno in giorno ci dicono che il nostro territorio si sta avviando a un rapido tracollo".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!