Stava rientrando a casa alla guida della suo mezzo a due ruote quando, per motivi che saranno accertati dagli inquirenti, intorno alle 19 di ieri 11 aprile avrebbe perso il controllo, andando poi a colpire in pieno un’auto parcheggiata in via Crasso, a Monserrato, paese a pochi chilometri da Cagliari. Nicola Serra, studente di 21 anni originario di Monserrato, è morto sul colpo dopo il violento impatto con il mezzo a quattro ruote. Nonostante il rapido intervento dei soccorsi, un’ambulanza medicalizzata del 118, nulla si è potuto fare per salvargli la vita.

L’impatto con l’auto è stato devastante, nonostante la vittima indossasse il casco. Sul luogo del tragico incidente sono immediatamente intervenuti i carabinieri della Compagnia di Monserrato che hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Dalle prime ipotesi sembrerebbe che il giovane, appassionato di moto, possa essere stato tradito da un malore oppure da un guasto meccanico, considerando la dinamica del violento impatto.

Una tragica fatalità

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Nicola Serra ieri sera stava rientrando nella casa in cui vive con la famiglia, in via Vitruvio, a Monserrato. Mentre alla guida di un ciclomotore stava percorrendo via Crasso quando, all’altezza del civico 35, avrebbe perso il controllo del mezzo, andando a centrare in pieno una Renault Clio parcheggiata regolarmente lungo la strada.

Dal verbale dei carabinieri non risulta siano coinvolti altri mezzi, oltre all’auto parcheggiata lungo la strada della tragedia. Il giovane avrebbe infatti perso il controllo del mezzo a due ruote in una strada, tra l’altro, dove i residenti lamentano la pericolosità della viabilità. In passato infatti, nella stessa via sarebbero accaduti diversi spiacevoli episodi causati dall’alta velocità.

Il cordoglio sui social

Nicola Serra era un ragazzo molto conosciuto a Monserrato. Era figlio di un vigile del fuoco sommozzatore che presta servizio nella sede di viale Marconi, a Cagliari. La notizia della sua morte ha fatto il giro del suo paese di origine e le dimostrazioni di affetto sono state tantissime, soprattutto sul social network Facebook.

“Povero angelo, riposa in pace” è uno dei tanti commenti scritti da chi, in una maniera o nell’altra, conosceva Nicola Serra. Il giovane, infatti, era appassionato di calcio e aveva militato anche nella “Asd Vecchio Borgo Sant’Elia”. La notizia della sua scomparsa ha suscitato tanta commozione: “Esprimo la mia immensa tristezza per la morte di un ragazzo così giovane”, si legge tra i tanti commenti lasciati sulla sua pagina Facebook.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!