I peperoni all'uvetta e pinoli sono una ricetta facile e veloce che soddisferà i palati vostri e dei vostri ospiti. Sono un piatto gustoso da assaporare come contorno a secondi sia di carne che di pesce, ma anche come intingolo sfizioso accompagnato da bruschette, crostini o friselle. Non ultimo è una pietanza appetitosa per i vegetariani più intransigenti, amanti della cucina verde più classica.

Con i suoi colori vivaci e solari, questa pietanza è l'ideale soprattutto d'estate anche se in verità si può gustate durante tutto l'anno.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 grammi di peperoni gialli e rossi
  • 200 grammi di passato di pomodori o di pomodori pelati
  • 20 grammi di pinoli
  • 30 grammi di uvetta
  • aceto bianco
  • olio extravergine di oliva
  • trito di prezzemolo
  • sale
  • zucchero

Come preparare i peperoni all'uvetta e pinoli

Mettere l'uvetta in ammollo.

Lavate i peperoni, asciugateli e strinateli sulla griglia ben calda per eliminare la pelle. Tagliateli a listarelle e adagiateli in un solo strato direttamente nei piatti di portata o su un vassoio, facendo attenzione a non sovrapporli troppo fra loro. Potete tagliarli anche a pezzetti più piccoli se vorrete poi servirli o gustarli con i crostini.

Fate insaporire l'uvetta sgocciolata e strizzata nell'olio extra vergine d'olio. Le dosi di olio variano da 30 grammi a 60 grammi a seconda dei vostri gusti. Unite all'uvetta i pinoli e insaporite con un paio di cucchiai di aceto bianco. Infine aggiungete il passato di pomodori o, se preferite, i pomodori pelati, avendo cura di spezzettali grossolanamente con il mestolo.

Portate il tutto ad ebollizione, abbassate la fiamma sotto la padella e aggiungete un cucchiaino di zucchero, per smorzare appena l'acidità del pomodoro e donare alla salsa un gusto agrodolce. Salate quanto basta, unite un piccolo trito di prezzemolo e fate cuocere per qualche minuto ancora, meglio se a fuoco molto lento.

Versate la salsa ben calda, ma non a bollore, sopra i peperoni precedentemente sistemati sui piatti di portata o sul vassoio. Servite, servitevi e gustate!

Consigli e Curiosità

Questa è una ricetta di facile esecuzione e veloce. Il tempo previsto per la sua preparazione, al netto della scottatura e pelatura dei peperoni, non supera i dieci minuti.

Si tratta di un piatto piuttosto saporito che dovrebbe abbinarsi senza difficoltà al vino che avete scelto per la pietanza principale, qualora abbiate deciso di servirlo come contorno. Se invece sono proprio i peperoni all'uvetta e pinoli il vostro piatto principe, allora si consiglia di gustarli accompagnati da un vino bianco, ad esempio un Donnafugata.

Anche se non si conosce l'origine storica di questa specialità, si possono collocare i peperoni all'uvetta e pinoli nella tradizione gastronomica del Sud Italia, in particolare Sicilia e Puglia.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!