La cacciagione rappresenta da sempre un cibo di sicuro effetto sui commensali. Sapere cucinare bene fagiani e cervi non è sicuramente da tutti. Se non avete mai provato a cuocere il fagiano, non abbiate paura, con questa ricetta sarà facilissimo portare a tavola un piatto davvero strepitoso. Insieme ad anatra, oca e cappone, in genere, il fagiano si propone bene per le feste di natale, ma non essendo un cibo pesante o troppo elaborato può essere servito tranquillamente per una cena sontuosa o per fare bella figura con gli amici. La preparazione richiede sono un po' più di applicazione ma il risultato è davvero di sicura riuscita.

Il fagiano in tegame con le mele è un saporitissimo piatto di selvaggina dal sapore agrodolce cucinato con tante erbe aromatiche e l'aggiunta della mela, un frutto particolarmente indicato per questo tipo di carne. In alternativa, se non trovate il fagiano, potete realizzare questa leccornia con una faraona, anche se la carne potrebbe risultare meno saporita ma comunque gradevole. Questa prelibatezza era già conosciuta ai tempi dei romani. I latini, in generale, ne erano particolarmente ghiotti. Qui di seguito andiamo a proporre la versione più succulenta e per palati raffinati.

Ingredienti

Quantitativi per 6 persone

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura 1 ora e 30 minuti

  • 1 fagiano già svuotato e frollato di circa 1,500 kg
  • 500 gr di media grossezza
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di pancetta
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 rametto di salvia
  • 1 bicchierino di grappa di mele
  • poco vino rosato
  • olio di oliva
  • sale e pepe macinato

Preparazione

Per prima cosa, bisogna preriscaldare il forno e portarlo a circa 180 gradi.

Lavare il fagiano e insaporirlo con il trito di erbe aromatiche, salarlo , legarlo e peparlo, avvolgere delle fette di pancetta in modo da ricoprirlo completamente e legarlo ulteriormente con lo spago. Farlo rosolare in una casseruola ovale con una parte del burro e qualche cucchiaio di olio. Quando sarà ben dorato da un lato, rigiralo in modo che prenda colore da tutte le parti.

Aggiungere al fagiano una mela sbucciata e tagliata a pezzetti o a fettine. Bagnare il volatile con un bicchiere di vino e lasciarlo evaporare gradatamente alzando la fiamma. Cinque minuti prima di toglierlo dal fuoco, spruzzarlo con la grappa dopo avere eliminato anche la pancetta. Svuotare il resto delle mele con l'apposito utensile, collocare poi nel buco centrale dei fiocchetti di burro e cuocerle a forno caldo.

Tagliare il fagiano a pezzi e disporre le parti (ali, petto, cosce) su un piatto riscaldato. Disporre tutt'intorno al fagiano le mele appena sfornate e servire in tavola anche come piatto unico.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!