Aloo Tikki è una ricetta tradizionale indiana a base di patate e piselli, dove ancora oggi sono considerati una fonte proteica importante.

Infatti, queste irresistibili polpette, a base di patate sono ricche di vitamine, potassio e magnesio che permettono un'abbassamento della pressione arteriosa e di depurare il nostro corpo, evitando così calcoli renali e contrastare la ritenzione idrica. I piselli, invece, grazie all'alto contenuto di folati, aiutano a mantenere in salute il sistema nervoso oltre che a prevenire depressione e cattivo umore.

Queste polpette sono piacevoli sia calde che fredde e insieme ai ceci stufati con il curry, danno vita al Chloe Tikki Chat, un piatto indicato dalla tradizione Ayurvedica, ideale per scaldarsi nelle giornate fredde o per riscaldare l'anima quando si è un po' tristi.

Ma ora andiamo a vedere in dettaglio la preparazione degli Aloo Tikki, che lasceranno i vostri palati e il vostro corpo pieno di gioia e saranno ottimi da accompagnare con una buona infusione di menta.

Ingredienti

Difficoltà : Facile

Tempo di Preparazione: 10 Min

  • 10 bacelli di piselli freschi, sgranati e lessati
  • 3 patate di grandi dimensioni lessate e pelate
  • 2 grosse fette di pane raffermo, senza crosta
  • 2 piccoli peperoncini verdi affettati finemente
  • 1 cucchiaio di semi di cumino
  • Un pezzetto di zenzero fresco, circa 1cm
  • Una manciata di coriandolo fresco tritato finemente
  • Pepe nero
  • Sale integrale fino
  • Olio di semi di arachidi

Preparazione

Prima di tutto è fondamentale lessare i piselli e le patate togliendo a quest'ultime la pelle

A seguire, prendiamo una padella e tostiamo i semi di cumino facendoli saltare un paio di minuti.

Una volta tostati (attenzione a non bruciarli) li polverizziamo nel mortaio.

A seguire, grattugiamo finemente lo zenzero fresco e il pane, quest'ultimo in modo grossolano.

Una volta fatto, schiacciamo accuratamente le patate e le mettiamo in una ciotola bella capiente e aggiungiamo gli ingredienti precedentemente preparati, senza dimenticare di aggiungere una bella spolverata di pepe nero macinato fresco e due pizzichi di sale.

Amalgamiamo bene il composto con le mani, ma attenzione a non rompere i piselli che devono restare interi, così come nella ricetta tradizionale.

A questo punto possiamo iniziare con la suddivisione dell'impasto in otto/dieci parti e gli diamo una forma di polpette schiacciate.

A seguire, prendiamo la padella precedentemente utilizzata e gli aggiungiamo due dita di olio di semi di arachide, in modo che le polpette friggano senza essere completamente immerse.

Rigiriamo più volte durante la cottura e una volta dorate le raccogliamo con una paletta forata e le passiamo su carta assorbente asciugando l'eccesso di olio.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!