La galantina è una particolare preparazione culinaria a base di pollo o carni bianche. La parola "galantina" deriva probabilmente da Galatina, che si usava nel Medioevo per indicare generalmente un secondo piatto gustoso e non di difficile esecuzione. Questa leccornia è diffusa in molti stati europei, fra i quali la Polonia. In Italia essa fa parte della tradizione culinaria umbra ed è considerato un piatto natalizio, anche se ovviamente può essere consumato tutto l'anno. Nella sua preparazione originale compaiono anche parmigiano, pistacchio e tartufo nero.

La galantina di pollo è un'idea gastronomica particolarmente originale: in questa ricetta la farcitura è costituita non da carne, ma da verdura. I porri sono i protagonisti di questa leccornia e conferiscono al pollo leggerezza e gusto. Per l'ottima riuscita del piatto è utile chiedere al macellaio di lasciare attorno le eventuali "sfrangiature" di carne e i brandelli di pelle, che poi aiuteranno ad imprigionare meglio il ripieno.

Di questo delizioso miscuglio di sapori esistono diverse varianti, di seguito andiamo a proporre la versione più delicata e facile da eseguire.

Ingredienti

Quantitativi per sei/otto persone

Tempo di preparazione 25 minuti, più il tempo per raffreddare

Tempo di cottura 1 ora e 15 minuti

  • un pollo da 1,6 kg già disossato
  • sale e pepe nero macinato
  • un cucchiaio di timo fresco tritato
  • sette piccoli porri lessati
  • il succo di un limone
  • due zucchine
  • quattro gambi di sedano
  • sei bacche di ginepro
  • rametti di aneto per guarnire
  • limoni tagliati a quadri per guarnire

Preparazione

Per prima cosa occorre stendere il pollo disossato appoggiando la pelle sul tagliere, poi si deve salare e pepare la carne, insaporendola con il timo.

Disporre poi sei porri sulla carne, tre con la parte verde rivolta verso l'alto e tre in senso opposto. Salare e pepare anche la verdura, unendo il timo e il succo di limone.

Ripiegare poi i lati del pollo sui porri, formando un rotolo e avvolgerlo stretto in uno strato doppio di garza. Legare le due estremità della garza con del filo robusto o uno spago.

Tritare grossolanamente il porro rimasto, le zucchine, il sedano e mettere il tutto in una casseruola con le bacche di ginepro. Salare e pepare, poi coprire le verdure con dell'acqua e appoggiarvi sopra il pollo.

A questo punto è il momento di coprire la casseruola e cuocere a fuoco lento per un'ora circa. Togliere il pollo dalla casseruola, stringere i due nodi del rotolo e lasciar raffreddare.

Poi occorre mettere la galantina in frigorifero per circa sei ore prima di servirla in tavola.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!