Il risotto allo zafferano è un primo piatto molto semplice da preparare, noto anche come "risot a la milanesa".

Per realizzare questa pietanza occorrono pochi ingredienti, esso si accompagna particolarmente bene anche con l'ossobuco, altro piatto tipico della tradizione culinaria milanese.

Di seguito approfondiamo una delle Ricette più amate dagli amanti delle spezie e non solo.

Curiosità sul risotto allo zafferano

Le origini di questo piatto sono più antiche di quanto ci si possa aspettare; secondo alcune fonti ufficiali, la prima volta che venne realizzato il risotto allo zafferano fu nel 1574.

La prima persona che assaggiò questo piatto fu un vetraio belga, tale Valerio di Fiandra, durante uno dei suoi soggiorni lavorativi a Milano. Al banchetto nuziale della figlia venne aggiunto del risotto in bianco al burro di zafferano, secondo suggerimento di alcuni colleghi vetrai; quest'ultimi erano soliti utilizzare lo zafferano come colorante durante la realizzazione di opere in vetro.

Il piatto riscontrò un enorme successo e fu così che nel giro di pochi anni diventò una delle pietanze più servita nelle trattorie e osterie milanesi.

Ingredienti

Quantitativi per quattro persone:

  • 320 g riso Carnaroli
  • 80 g Parmigiano grattugiato
  • 70 g vino bianco secco
  • 60 g burro
  • 50 g riduzione allo zafferano
  • 15 g cipolla tritata
  • 12 ml olio evo
  • 5 ml succo di limone
  • 4 g zafferano in polvere
  • 4 g polvere di liquirizia
  • 1 g pistilli di zafferano
  • q.b brodo di pollo
  • q.b sale

Preparazione del risotto allo zafferano

Sciogliere lo zafferano in polvere in 190 ml di brodo di pollo e portare il tutto a bollire a fuoco lento; continuare fino a che il composto non si sarà ridotto di 2/3.

Tostare il riso in una padella con olio e cipolla; aggiungere il vino e lasciar assorbire, mescolando di tanto in tanto. Dopodiché occorre aggiungere una presa di sale, i pistilli di zafferano, 50 grammi di riduzione e due litri di brodo suddiviso in due mestolate, di quest'ultimo se ne deve aggiungere uno alla volta.

Una volta che il riso si è cotto va tolto dal fuoco e amalgamato insieme al burro, il parmigiano grattugiato e il succo di limone.

Occorre completare la mantecatura aggiungendo una piccola quantità di brodo di pollo.

Distribuire il risotto in piatti larghi e aggiungere una spolverata di liquirizia. Chi vuole può aggiungere delle decorazioni utilizzando la salsa allo zafferano spennellando a piacere.

Proprietà benefiche dello zafferano

Lo zafferano è una spezia dal gusto particolarmente amarognolo, ciononostante piace a molte persone.

Le sue proprietà benefiche sono molteplici; infatti, secondo alcune ricerche, lo zafferano è ritenuto anche un antidepressivo e avrebbe un potere afrodisiaco. Inoltre, fra le proprietà considerate più interessanti spiccano quelle digestive e sazianti.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!