Papa Francesco non vuole vivere nel lusso come unprincipe dei secoli scorsi e per questo motivo ha adottato uno stile di vita moltosobrio. Oltre a non indossare ori e vesti preziose, si muove quando può apiedi, vive nella Casa Santa Marta e cerca di incontrare quante più personepossibili.

Tra le sue innovazioni c'è anche la rinuncia alleferie estive nella residenza di Castelgandolfo, alle porte di Roma: comemoltissime persone, papa Francesco non andrà in vacanza nella "seconda casa",ma continua a vivere in Vaticano e a lavorare normalmente.

Questo non toglie,però, che si recherà lo stesso a Castelgandolfo per la recita domenica dell'Angeluse per incontrare i pellegrini che aspettano il suo buongiorno domenicale.

Domani, 14 luglio, papa Francesco terrà il suoprimo Angelus a Castelgandolfo e sono attese ventimila persone: considerandoche la piazzetta ne può ospitare al massimo cinquemila, ci sarà unassembramento non indifferente.

La partenza da Roma è prevista in auto: giunto aCastelgandolfo il papa incontrerà il personale che lavora nella Villa pontificia,come anche le autorità civili e religiose.

A mezzogiorno la recita dell'Angeluse poi il pranzo con i confratelli gesuiti, che sono gli astronomi dell'Osservatorio astronomico guidatidall'argentino padre José Funes. Poi tornerà in Vaticano.

Don Pietro Diletti, parroco della locale chiesa di S.Tommaso da Villanova in Castelgandolfo, commenta: "Qui sono previste migliaia di persone, circa 20mila e ci sarà un momento veramente alto, grande.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Papa Francesco

Tutti i ragazzi della diocesiche parteciperanno alla Giornata mondiale della Gioventù verranno qui e ci saràun bell'incontro con il Papa".

Non dimentichiamo che il vescovo di Albano (diocesiin cui si trova il palazzo di Castelgandolfo), monsignor Marcello Semeraro, èil segretario della Commissione degli "Otto Saggi" che papa Francesco haistituito per riformare la Curia vaticana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto