Annuncio
Annuncio

Se in Italia la classifica cinematografica è dominata da "Sole a catinelle", nuova opera di Checco Zalone, negli Stati Uniti è arrivato "Thor: The Dark World" a sbaragliare la concorrenza e che promette di fare boom d'incassi anche in Italia tra qualche giorno. Il film con Chris Hemsworth e Natalie Portman ha infatti incassato più di 86 milioni di dollari sul solo suolo americano, per un totale di $327,009,000 nel resto del mondo in meno di due giorni.

Costato 170 milioni di dollari, la produzione del film è stata quanto meno travagliata: la prima versione della sceneggiatura era stata pesantemente rimaneggiata, gli effetti speciali lasciavano molto a desiderare se confrontati agli altri film della saga e - con panico e sgomento - in molti temevano che il film non sarebbe stato pronto in tempo per la data d'uscita prevista. Preoccupazione inutile, perché il film è uscito negli States puntualissimo e in Italia uscirà il prossimo 20 Novembre, ripartendo esattamente dove la scena finale di The Avengers aveva concluso: cosa succede a Loki, l'asgardiano fratello (adottivo) di Thor che ha sguinzagliato un esercito di Chitauri su Manhattan, facendo scontrare tre mondi lontani? E quali sono state le ripercussioni di questo scontro sui Nove Regni? Quali sono le vere mire di Malekith, Signore degli Elfi Oscuri e nuovo villain del film? Queste e molte altre domande hanno trovato risposta nel secondo film su Thor, soprattutto dopo il massiccio intervento di Joss Whedon sul film, che ha permesso una maggiore continuità tra i film del Marvel Cinematic Universe.

Attesa spasmodica che si è anche ripercossa sul mondo web, con una ricerca sfrenata del film in streaming, per vie legali o no. Per ovviare al problema delle copie pirata la Marvel ha stipulato un accordo con il canale web Netflix, che offre streaming on demand su una tariffa d'abbonamento, rendendo presto disponibile il film gratuitamente a tutti gli abbonati (ma solo sul territorio americano).