Nasceva quarant'anni fa a Stocke on Trent, nel Regno Unito, Robert Peter Maximilian Williams. L'artista, nato in una boy band degli anni '90, conquistò subito le attenzioni di milioni di fan in tutto il mondo, donando la sua voce a brani come Could it Be Magic e Everything changes. Dopo cinque anni di successi nei Take That, abbandonava il gruppo, lasciando le sue ammiratrici nella più terribile delle costernazioni.

Tuttavia, il talento come cantante, ballerino e showman ha permesso a Robbie una brillante carriera da solista, iniziata nel 1996 con la cover di George Michael, Freedom.

Il successo arrivò nel dicembre del 1997 con Angel, tratto dall'album Life Thru a Lens, cui seguirono pezzi indimenticabili che ormai fanno parte del patrimonio musicale, quali No Regrets, Strong, She's The One, tratti dall'album I've Been Expecting You (1998), Supreme, tratto dall'album Sing when you're winning (2000), Eternity, pubblicato come singolo nel 2001, Feel e Come Undone, tratti dall'album Escapology (2002),Tripping, tratto dall'album Intensive Care (2005).

Memorabile il quarto album discografico del 2001,Swing When You're Winning, che testimonia il duetto di Mr.

Williams con l'attrice Nicole Kidman in Somethin' Stupid.

Tra le cover interpretate da Robbie, è sicuramente originale l'interpretazione di We Are the Champions, dei Queen, inserita nel Greathes Hits del 2004.

La versatilità dell'artista gli ha consentito di guadagnare una platea di fan costituita da uomini e donne, giovani e meno giovani, che hanno apprezzato anche i successivi Rudebox, Reality Killed the Video Star, Take the Crown e Swing Both Ways.

Inutile dilungarsi sui numerosi premi conferiti a Mr. Williams che, dimostrando nel corso degli anni una notevole maturità artistica, ha meritato l'epiteto di Re del Pop.

Sull'official Facebook fanpage, dedicata al Diario Italiano di Robbie Williams, si legge che oggi, per i fan di Robbie Williams, è un po' come se fosse Natale!

Fan che, per l'occasione, hanno organizzato una festa di compleanno proprio a Stoke on Trent, con tanto di giro turistico tra le vie in cui è cresciuto Rob.

E allora, auguri a tutti e buon compleanno Robbie Williams!