Il film "Basic Instinct", thriller erotico del regista Paul Verhoeven, risalente al 1992, consacrò la splendida attrice americana Sharon Stone all'attenzione del pubblico mondiale. La Stone ricoprì il ruolo dell'ambigua scrittrice Catherine Tramell al fianco di Michael Douglas. A distanza di oltre vent'anni la diva ammette d'esser stata in qualche modo ingannata dal regista proprio nella famosa scena clou del film, l'accavallamento delle gambe, diventata un cult della fantasia erotica popolare e imitata, in seguito, anche da alcune donne di sport e spettacolo. L'attrice statunitense ha infatti rivelato di recente, ad un noto settimanale francese:"Poco prima di girare la scena Paul mi chiese di sfilare gli slip bianchi perché si sarebbero visti nella cinepresa ma mi assicurò che nulla sarebbe stato notato", precisando: "Quando in seguito, a pochi giorni dalla presentazione, vidi il film al Festival di Cannes del 1992 mi sentì tradita e così, d'impulso, mi alzai e schiaffeggiai Paul". Nonostante ciò la Stone non rinnega il film e ne spiega i motivi: "Rifarei tutto. Basic Instinct ha cambiato la mia carriera. Prima di arrivare sulla croisette ero una semplice attrice americana. Quando sono ripartita, dopo aver girato quel film, mi ritrovai ad essere una star mondiale".

Di recente la bionda stella di Hollywood, classe 1958, figurava tra i protagonisti della simpatica commedia "Gigolò per caso" con John Turturro (regista e attore), Woody Allen e Sofia Vergara: una rivisitazione in chiave alquanto ironica dell'erotismo in cui la bella interpretava una dermatologa annoiata in cerca di emozioni trasgressive, nulla a che vedere col thriller erotico che la rese celebre più di 20 anni prima. Una curiosità: Sharon Stone è stata invitata come ospite ad una puntata del 2013 tenutasi nel salotto del famoso talk show americano di Conan O'Brien. In quella occasione l'attrice, sempre bellissima e in minigonna, è stata stuzzicata riguardo alla famosa scena cult di Basic Instinct. La Stone, donna di classe sempre intelligente e ironica, ha smorzato l'attacco del conduttore improvvisando un'accavallata di gambe applaudita dagli spettatori presenti e puntualizzando poi: "What are we talking about?" ossia: "Ma di cosa stiamo parlando?".

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!