La pellicola è co-scritta e co-prodotta da J.J. Abrams. Prodotta dalla Bad Robot Production e dalla Lucasfilm, la distribuzione è stata curata dalla Walt Disney Motion Pictures. Si tratta della settima pellicola della saga di Guerre Stellari. Il "Risveglio della forza" è il primo della trilogia sequel annunciata in seguito all'acquisto della Lucasfilm da parte della The Walt Disney Company nell'ottobre del 2012: allora George Lucas consegnò gli episodi VII, VIII e IX al presidente della Disney Bob Iger.

Pubblicità
Pubblicità

Nel gennaio 2014  J.J. Abrams ha annunciato  di aver terminato la sceneggiatura e, nell'aprile dello stesso anno, proprio la Lucasfilm ha spiegato che gli episodi VII e IX non si rifaranno a episodi narranti avventure nell'universo espanso.

Dettagli tecnici e location

Il film è stato girato su pellicola Kodak Vision a 35 millimetri, usando cineprese Panavision. Buona parte del film, inoltre, è stata girata in IMAX su pellicola da 70 millimetri.

Pubblicità

Il 6 novembre 2014 è stata annunciata la fine delle riprese: queste ultime sono avvenute a Skelling Michael, nell'ex base militare della RAF nella contea del Berkshire vicino ai Pirewood Studios. Risale al luglio 2013 la composizione della colonna sonora per i primi due trailer da parte di John Williams: sono state inserite porzioni melodiche tipiche dei temi dei precedenti film capaci di sedimentarsi per bene nel tessuto generale dell'opera.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

"Si tratta del proseguimento di una serie di idee iniziali, è come aggiungere un paragrafo ad una lettera che si scrive nel corso di molti anni. Cerco di trovare un'identità delle identificazioni melodiche che possano servire al personaggio", queste sono le parole con le quali John Williams descrive il suo lavoro, un lungo percorso di ricerca al termine del quale trovare la melodia migliore attraverso la quale descrivere e raccontare le emozioni, le trame e le strategie che non si possono inscrivere con la luce sulla pellicola.

Divieti e graditi ritorni al doppiaggio

In Usa la MPAA lo ha vietato ai minori di tredici anni non accompagnati da adulti a causa di "scene d'azione violenta". Il doppiaggio italiano è stato curato da Carlo Casolo. Ottavia Piccolo torna dopo ben 32 anni a doppiare Carrie Fisher nel ruolo di Leila Organa. Michele Gammino dà la voce a Han Solo.

Questo week-end ha registrato incassi da record: in cinque giorni ben 8 milioni e 400 mila euro; a livello mondiale ben 517 milioni di dollari.

Pubblicità

In Italia la classifica continua con i classici cine panettoni: a seguire troviamo "Vacanze ai Caraibi" e "Natale con il boss".  

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto