Ieri su Canale 5 è andato in onda Jurassic World, il film sui dinosauri uscito al Cinema circa 8 mesi fa. Negli ultimi anni è diminuita drasticamente l'attesa nel vedere un grande film in televisione. Il film ha incassato circa 1 miliardo e 700 mila dollari in tutto il mondo piazzandosi al quarto posto tra i film con più incassi nella storia del cinema.

Era il 1990 quando Steven Spielberg e Michael Crichton hanno avuto la grandissima idea di portare i dinosauri sul grande schermo. Con l'uscita di Jurassic Park il mondo della fantascienza e degli effetti speciali è stato rivoluzionato completamente.

Pubblicità

Dopo ben 22 anni il mito dei dinosauri non si è ancora affievolito e dopo il successo di Jurassic World, siamo pronti a vivere l'attesa di un nuovo sequel. Colin Trevorrow, insieme a Derek Connolly, si è già messo a lavoro sulla prossima sceneggiatura. Jurassic World 2 sarà il secondo di una trilogia già programmata, ed allo stesso tempo, il quinto film dell'intera saga: uscirà ad una distanza di 25 anni dal primo Jurassic Park.

Primi indizi sul sequel

Da poco sono trapelati i primi indizi su questo sequel, a partire dalla data di uscita, il 22 giugno 2018.

Ovviamente data di uscita americana. Nel cast ritorneranno Chris Pratt, nei panni di Owen, e Bryce Dallas Howard, in quelli di Claire. Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che Bryce è la figlia del famosissimo regista Ron Howard. Frank Marshall affiancherà di nuovo Steven Spielberg in qualità di produttore. Possibile regista del progetto potrebbe essere Juan Antonio Bayona, di nazionalità spagnola. L'autore dello script Colin Trevorrow ha dichiarato subito di voler un regista diverso per ogni nuovo film di questa saga, perché è giusto che un franchise così importante abbia sempre nuove voci.

Pubblicità

I dinosauri, come conferma sempre Colin, saranno di nuovo animatronici in quanto ha detto: "Oramai fanno parte dell'eredità di Jurassic Park". Dovrebbe far ritorno anche l'attore Omar Sy, migliore amico di Chris Pratt.

Molte persone si sono domandate su cosa si potrebbe basare questo sequel, in quanto il parco divertimenti non è più attrazione per turisti e la risposta la troviamo nelle ultime scene del Dr. Wu, riguardo la possibile clonazione dei dinosauri. Colin ha affermato: "Non abbiamo mai immaginato cosa potrebbe accadere se questa tecnologia diventasse di dominio pubblico." C'è da immaginarsi, quindi, un mondo dove i dinosauri non sono più bloccati su un isola, ma sparsi su tutta la terra? Una risposta a questa domanda viene da Derek Connelly, che afferma: "Non si tratterà solo di un gruppetto di dinosauri che inseguono delle persone su un'isola".