Si soffre molto per il poco che ci manca e gustiamo poco il molto che abbiamo.” Mai frase è stata così attuale, eppure il più grande poeta e drammaturgo della letteratura Inglese, scrisse questa frase quattro secoli or sono. Il 2016 è l’anno dove ricorrono quattrocento anni dalla morte di William Shakespeare. Potremmo citare innumerevoli frasi dell’autore che spopola, ispira ed è imitato dal mondo intero e per un tempo infinito, i suoi scritti sembrano adattarsi a ogni epoca e rendono le sue opere immortali, di rara e raffinata ricercatezza, sensibilità, teatralità e a tratti dannatamente drammatiche.

Shakespeare più attuale che mai

Nato a Stratford- upon- Avon ad aprile del 1564 e morto il 23 aprile 1616 dello scrittore leggenda sappiamo ben poco, la sua storia è avvolta dal mistero, alcuni affermano che non sia mai esistito. Mentre le sue opere sono attualissime, hanno ispirato e ispirano tutt’oggi l’intera popolazione mondiale. Sulla cronologia dei suoi scritti non si hanno certezze, però si possono classificare tra gli anni: 1588-1612. Ricordiamo alcuni dei suoi componimenti più famosi: “Sogno di una notte di mezza estate”, “Amleto”, “Otello”, “Antonio e Cleopatra”, “Romeo e Giulietta” e “Macbeth”, potremo continuare ancora con innumerevoli frasi celebri che ogni giorno rimbalzano tra i social.

Lo scrittore aveva la capacità di far parlare attraverso le sue opere la parte più intima dei suoi personaggi: l’io e l’es, emozioni forti e contrastanti come l’amore e l’odio, debolezze come le incertezze o megalomanie come la voglia di apparire o la brama di potere. Attraverso i suoi personaggi, diventati icone da emulare nel tempo, lui aveva la capacità di comunicare portando il lettore o spettatore a vivere tra sogno e realtà, indagando quella che era la più profonda natura umana, attraverso l'introspezione e la finzione.

Tutti gli eventi per ricordare l'autore nel mondo

Avremo una settimana ricca di eventi nel mondo per ricordare il celebre scrittore, citiamo quelli più importanti, iniziando con una compagnia londinese: Globe, che ha organizzato un vero e proprio tour chiamato "Shakespearesglobe summer 2016", il programma potrà essere visionato sul sito dell'evento.

Ci spostiamo in Italia, nazione tanto cara e di forte ispirazione per il drammaturgo inglese, dove a Firenze da lunedì 18 aprile 2016 a sabato 23 aprile 2016 ci saranno, al British Institute of Florence, eventi e rappresentazioni drammatici, cinematografici, accademici e letterari e il tema sarà appunto "Shakespeare and Italy". Mentre a Lucca ci sarà la "XII Edizione del Festival Shakespear" dove all'interno della manifestazione si alterneranno eventi e spettacoli a partire dal 21 al 23 aprile 2016, presso il "Teatro Artè" in via Carlo Piaggia Capannori. Mentre nella capitale romana prosegue l'evento: "Shakespeare 2016 Memoria di Roma" iniziato il 07 aprile 2016 e terminerà il 20 aprile 2016, l'evento è stato insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica, hanno collaborato le università: La Sapienza e Roma tre, oltre al Comune di Roma.

Il programma completo lo troverete sul sito della manifestazione.

Vi lasciamo con un'altra citazione:

“I nostri dubbi ci tradiscono, e impedendoci di affrontare la battaglia ci precludono sovente i dolci frutti della vittoria.” W. S.

Segui la nostra pagina Facebook!