2

Non tutte le cose in Italia vanno male, certo questo è uno dei periodi più bui, senza dubbio. La disoccupazione in costante aumento, come le ingiustizie e i favoritismi in tutti i campi che scaturiscono la frustrazione e la rabbia dei cittadini (l'anno nero della musica). Sembra quasi un film, dove la nostra città è la “Gotam” di turno piena di Joker, scagnozzi e uomini pinguino. Oggi il lavoro e la distrazione si deve inventare, ci vuole creatività e l’italiano che da sempre è un fautore in materia, è il “Batman” della situazione. Proprio entrando nel notturno qualche anno fa, dall’idea di un gruppo di ragazzi della vita notturna e precisamente nel 2012, nasce una premiazione indipendente dal nome che subito ti riempie la bocca, ti dà quella sensazione d’orgoglio: dance Music Awards.

Partito per gioco, questo premio il cui scopo è di individuare e valorizzare senza distinzione, tramite voto popolare, tutti coloro che operano nei vari ambiti del mondo musicale legato alla Dance.

Come funziona

Diverse sono le categorie che si possono votare, dal miglior disco al miglior produttore, dal miglior locale al miglior vocalist (nel dettaglio è possibile visionare il sito ufficiale: www.dancemusicawards.it). Il voto è tutto “all’italiana” ossia è possibile esprimere la propria preferenza solo all’interno del territorio nazionale e con un numero di telefono Italiano a cui è concesso di votare una sola volta in due fasi. La prima, che dura circa un mese, avviene tramite il sito internet, dove il popolo (che almeno qui realmente vota ed elegge) direttamente prende le parti del proprio campione proiettandolo nella seconda fase che avviene con una radicale scrematura dei canditati: le Nomination.

I migliori video del giorno

Queste ultime avvengono nella selezione dei primi dieci candidati per numero di voti che di diritto accedono alla serata di Gala per la premiazione finale (un po’ come la consegna dell’Oscar). Ai nominati viene assegnato un codice univoco di voto che verrà espresso tramite un sms e per tutto il mese successivo alle candidature sarà permesso votare una sola volta. Infine la serata di Gala avviene a Milano in uno dei Locali “In” dove, proprio come avviene per i migliori festival o premiazioni, si consumerà una serata con tanto di palco e presentatori, performance e rinfreschi. Quella che era una semplice iniziativa, nata un po’ per gioco e un po’ per la voglia di fare qualcosa di nuovo, anno dopo anno, correggendo e perfezionando, è diventato ad oggi il punto di riferimento del mondo della Notte italiana. Artisti importanti hanno presenziato all’evento, diventato ormai di Prestigio, come Wlady (produttore della Hit “Maria Salvador” di J-Ax), i Cube Guys e Federico Scavo (DJ internazionali sempre in giro per io mondo), Energy/d:vision (La label indipendente che ha prodotto bombe come “Satisfaction” di Benny Benassi o “Lost On You” di LP, regina indiscussa del pop attuale), non mancano i club come il “Papete” o il Qi Clubbing” e radio come 105 Network o M2O.

Insomma qui si fa sul serio e la cosa ha attirato i Media televisivi e radiofonici come un orso sul miele. Sarebbe interessante, senz’altro più dell’attuale Festival Di Sanremo, poter vedere in TV la serata di Gala finale e se continuano di questo passo ci riusciranno.