Negli ultimi anni le attrici che si sono fatte notare sono tante, Jennifer Lawrence ha trovato la consacrazione con la saga di Hunger Games per poi approdare in una miriade di lavori tra i quali X-Men, American Hustler, Passengers e Il Lato Positivo. Un altro esempio è Shailene Woodley, attrice che si è fatta notare recitando nella saga di Divergent per poi farsi amare prendendo parte all’adattamento cinematografico del romanzo di John Green Colpa delle Stelle. Tra i tanti nomi che si possono prendere come modello di riferimento, ora si aggiunge anche quello di Sofia Boutella.

Pubblicità

Gli inizi

L’attrice è nata in Algeria nel 1982, da padre musicista jazz e madre architetto. La famiglia si trasferisce in Francia (paese che le ha concesso la cittadinanza) quando Sofia ha 10 anni ed è in questo periodo che l’allora bambina inizia a praticare ginnastica ritmica fino a prendere parte alla nazionale olimpica transalpina. Durante gli esordi degli anni duemila la ragazza si appassiona alla danza hip hop e prende parte a svariati clip musicali che includono i nomi di Jamiroquai, Rihanna e Madonna.

Quest’ultima l’apprezza a tal punto da inserirla tra i ballerini scelti per il suo Confessions Tour del 2006. L’anno successivo viene scelta per girare alcuni spot pubblicitari per la Nike, fattore che favorisce l’incremento della popolarità dell’artista che inizia ad essere conosciuta come “Nike Girl”. La fama ottenuta fino a questo momento fa si che la ragazza colpisca l’attenzione degli autori del video “Hollywood Tonight” di Michael Jackson, i quali la scelgono per il ruolo della protagonista.

Pubblicità

Nel 2012 inizia la carriera da attrice iniziando dal film Street Dance 2 in cui la ragazza dispiega sia le proprie doti da ballerina che quelle da attrice.

La consacrazione di Sofia ad Hollywood

Dopo Street Dance la Boutella accetta di recitare in altre pellicole, come Monsters: Dark Continet, film diretto da Tom Green che rappresenta un sequel dell'opera del 2010 che ha alla regia Gareth Edwards. Successivamente accetta la parte di Gazelle in Kingsman: The Secret Service, ruolo che la consacra definitivamente nell’olimpo del Cinema hollywoodiano: “Ho iniziato a ricevere molte più proposte, molte più e-mail, molti più script.

[…] Ora faccio molte più audizioni.”

Conclusasi l’esperienza di Kingsman (è stato rilasciato pochi giorni fa il teaser trailer del sequel Kingsman: The Golden Circle) Sofia ha preso parte alla saga di Star Trek, interpretando Jaylah nell’ultimo film, uscito a luglio dell’anno scorso. Ha recitato al fianco di Chris Pine, interprete del capitano Kirk, con il quale pare esserci una relazione in corso. La carriera di Sofia Boutella è ancora in ascesa e a giugno sarà presente in altre due pellicole attesissime: una è La Mummia, in cui recita al fianco di Tom Cruise ricoprendo il ruolo di antagonista principale: “Il fatto che stavolta la Mummia è una donna è ciò che mi ha convinta ad accettare il ruolo.

Pubblicità

Interpretare un mostro è una cosa che mi spaventava ma alla fine è proprio questo a rendere il tutto accattivante. E’ interessante vedere un mostro femminile ed è interessante la sua psicologia, perché tale creatura è diventata quel che è. […] E’ una sorta di metafora di ciò a cui vanno incontro le persone nella vita vera quando qualcosa di brutto accade loro”. L’altra pellicola in cui l’artista ricopre un ruolo è Atomica Bionda in cui affianca Charlize Theron (si è calata talmente bene nella parte che ha finito per farsi saltare due denti) e James McAvoy. Pur avendo una carriera ancora acerba, Sofia Boutella ha già avuto la possibilità di lavorare con grandi presenze, tra le più recenti proprio Tom Cruise e Charlize Theron, figure di spicco di cui l’artista ha parlato apertamente: “Sono persone che stanno nell’ambiente da molto più tempo e hanno più conoscenza sul come far funzionare un film. Io son ancora così giovane in questo business e sto imparando nuove cose ogni giorno. Essere sul set con loro era come essere di nuovo a scuola. […] Lavorandoci insieme si scopre anche quanto siano genuini, quanto siano belli in tutto e per tutto ed è stato fantastico stare con loro”.

Il nome di Sofia è stato fatto anche nei riguardi di una possibile interpretazione di Catwoman nell’imminente film su Harley Quinn, anche se su quest’ultimo lavoro non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali. Atomica Bionda e La Mummia usciranno entrambe nei mesi estivi.