2

Dal 1° al 4 giugno il centro lucano di Venosa si è reso protagonista di una quattro giorni interamente dedicata ai libri e alla produzione letteraria contemporanea con la partecipazione di circa cinquemila spettatori richiamati dalla passione per la lettura e dalla possibilità di conoscere i propri scrittori preferiti. Giunto alla sua II edizione, il festival Borgo d'Autore ha canalizzato l’interesse editoriale e l’attenzione dei giornali per il secondo anno di fila, forte di un calendario ricco e variegato e ulteriormente impreziosito dalla presenza di nomi di spessore fra gli ospiti.

Mirabella, Tani e Marzocca hanno incontrato il pubblico

Lo storico conduttore Rai Michele Mirabella ha discusso col pubblico intorno al tema “Mito, Storia e Comunicazione”; la giornalista e conduttrice Rai Cinzia Tani ha invece presentato il suo ultimo romanzo storico “Il Capolavoro”; ancora, l’attore-comico Marco Marzocca ha spiegato le ragioni del suo primo romanzo “Il frammento”.

Oltre a volti noti dello spettacolo italiano, anche importanti autori di saggi-inchiesta hanno presenziato durante gli incontri disseminati lungo le vie del suggestivo centro venosino: Giusy La Piana ha presentato “Fare del male non mi piace”, una ricostruzione attenta delle vicende criminali legate al boss Bernardo Provenzano, mentre Leonardo Palmisano con il suo “Mafia caporale” ha illustrato i legami tra le mafie, le imprese e la piaga del caporalato.

Avvicinare alla lettura il pubblico dei più giovani

Insieme con moltissimi autori emergenti, già candidati a svariati premi e apprezzati dal pubblico, per quattro giorni le presentazioni di oltre trenta titoli hanno rianimato il millenario centro storico di Venosa. Oltre agli incontri con il pubblico di lettori, turisti e residenti, il cartellone degli appuntamenti ha dato spazio alle scuole, tramite seminari e laboratori didattici, nel tentativo di far dialogare il pubblico più giovane con la lettura, specie quella che si interessa ai temi dell’attualità.

I migliori video del giorno

Le novità rispetto alla prima edizione e il futuro

Questa seconda edizione ha goduto del patrocinio del Consiglio Regionale della Basilicata, del Comune di Venosa, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata, del Fai - Delegazione di Potenza, dell’Unpli - Pro Loco Basilicata. Fra le novità più interessanti rispetto alla prima edizione è da segnalare la Fiera del Libro, che ha portato a Venosa dodici case editrici da tutta Italia per presentare e promuovere i propri cataloghi.

Anche quest’anno la direzione artistica dell’associazione culturale “Il Circo dell’Arte” ha raggiunto l’obiettivo di rendere Venosa e la Basilicata un polo d’attrazione per la cultura e la promozione del sapere nella sua forma più genuina e autentica. Non resta che aspettare la prossima primavera per conoscere nuovi autori, nuovi libri e nuovi appuntamenti.