Culmine, anche in questo caso, di un progetto di approfondimento della conoscenza, recupero e restauro delle opere di un famoso artista, la mostra dedicata ad Ambrogio Lorenzetti ha tutte le carte in regola per diventare uno dei maggiori eventi culturali dell'inverno 2017. Infatti è stata preceduta dalla iniziativa Dentro il Restauro, voluta nel 2015 quando siena è stata capitale della cultura, dove gran parte dei lavori del Lorenzetti sono stati restituiti a nuova vita. Promossa e finanziata dal comune di Siena, gode il benestare dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolge su più ambienti il che la rende particolarmente interessante.

Un artista ancora poco conosiuto

Ambrogio Lorenzetti fu attivo dal 1319 al 1348 ed è stato forse uno dei maggiori esponenti artistici del periodo. Maestro della scuola Senese del Trecento e fratello minore di Pietro Lorenzetti. Anche se praticamente sconosciuto al grande pubblico, notevoli e di grandissimo interesse sono i suoi lavori, principalmente per le sue allegorie e le complesse simbologie delle opere mature.Di maggiore rilievo è l'allegoria del Cattivo e Buon Governo (ciclo di dipinti allegorici e visioni urbane e agresti) , che è possibile trovare al Palazzo Pubblico di Siena, ma il particolare estro dell'artista ha condizionato la pittura iconografica sacra, tanto per fare un esempio. Le sue opere sono tantissime e purtroppo parte sono andate perdute.

Una mostra in più ambienti

Il Complesso museale di Santa Maria della Scala ha raccolto varie opere di Ambrogio Lorenzetti provenienti dal Louvre, National Gallery, Museo degli Uffizi e Musei Vaticani.

I migliori video del giorno

Tutti dipinti originalmente commissionati all'artista da cittadini Senesi con l'intento di avere una panoramica sulla vita artistica del Lorenzetti. Visitabili poi gli affreschi recentemente restaurati nella Basilica di San Francesco e nella chiesa di Sant'Agostino, a titolo gratuito.Considerato il basso costo della mostra considerati i vari sconti e che il biglietto può essere integrato con la visita del restante complesso si Santa Maria della Scala , vale veramente la pena fare una gita a Siena. Il Complesso si trova in piazza Duomo, nel pieno centro. Consigliabile non utliizzare l'auto, arrivare nella cittadina in treno e godersi la passeggiata tra le storiche mura cittadine. L'evento sarà visitabile fino al prossimo 21 gennaio 2018.