Save the date, 10 marzo 2018: è in quel giorno, infatti, si legge nel comunicato stampa della casa di produzione cinematografica L/D Production Company, che sarà presentato il nuovo film del pluripremiato regista indipendente Roberto D’Antona, “Road to Hell”, titolo italiano “Fino all’Inferno”.

La presentazione al Cartoomics

Il Cartoomics di Rho-Fieramilano: è questa la cornice entro i bordi della quale vi sarà la presentazione. L/D Production Company, la casa di produzione cinematografica fondata da Annamaria Lorusso e dallo stesso D’Antona che ha realizzato “Fino all’Inferno”, avrà un suo panel alla kermesse dedicata ai fumetti [VIDEO], al Cinema e all’animazione, che si terrà dal 9 all’11 marzo, nel quale, precisamente alle ore 15,00 di sabato 10 marzo, avverrà non solo la proiezione in anteprima del primo trailer della pellicola e di altri contenuti speciali, ma vi sarà anche un incontro, moderato da Giuseppe Grossi di MoviePlayer, al quale parteciperanno il regista D’Antona, la produzione ed il main cast.

Le parole di D’Antona e di Lorusso

D’Antona, si legge ancora nel comunicato stampa di L/D Production Company, ha affermato che la casa di produzione cinematografica sia molto contenta di presentare “Fino all’Inferno”, un film pieno di adrenalina e avvincente omaggio al genere action [VIDEO] delle pellicole di Hollywood anni Ottanta-Novanta, ad una kermesse come quella del Cartoomics, negli anni divenuto un degno rivale del Comic-con di San Diego. Ha assicurato, inoltre, che verrà presentato il primo trailer ufficiale e altri contenuti e che piaceranno molto. Lorusso, che recita a sua volta nella pellicola, ha sottolineato, precisa ancora il comunicato stampa, che la produzione del film sia completamente made in Italy e indie, come del resto ogni prodotto di L/D Production Company. Ciò permette, ha aggiunto, un’alta qualità della pellicola, e al contempo la salvaguardia della totale libertà di espressione e di linguaggio artistici.

Una sinossi della pellicola

Di seguito una sinossi di “Fino all’Inferno” - che, tra i protagonisti, non annovera solamente D’Antona e Lorusso, ma anche attori di grosso calibro del cinema indipendente, come Michael Segal e, partecipazione straordinaria, Giada Robin. Tre rapinatori in fuga incrociano sulla propria strada una donna e il suo bambino, i quali recano con sé una tragica maledizione. Sulle tracce dei tre malviventi vi è l’ex-boss di questi ultimi e una misteriosa organizzazione di uomini pericolosi. Alla corsa a rotta di collo in camper si uniranno anche una fidanzata gelosa ed un ex-poliziotto dai modi di fare spicci: l’obiettivo è quello di salvare il bambino e con ciò il mondo.