Di Fino all'Inferno, ultimo lavoro action/horror del regista indipendente Roberto D'Antona, è visibile ora il primo trailer: è stato pubblicato infatti, lo scorso 2 maggio, sulle piattaforme socials di YouTube, Vimeo, Facebook ed Instagram. Un video, quello, che è un vero cocktail ben mesciuto di adrenalina, violenza, sesso, capace di catturare l'attenzione degli spettatori e di intrigarla sin dai primi fotogrammi.

La genesi dell'opera

La pellicola, che è stata presentata al Cartoomics 2018 (la kermesse romana dedicata ai fumetti, al cinema [VIDEO] ed all'intrattenimento in generale ndr), risulta armonizzare generi cinematografici differenti, con un'ispirazione più marcata alla filmografia hollywoodiana di genere action degli anni '80.

D'Antona ha dichiarato di essere stato influenzato in particolare da Grosso Guaio a Chinatown (film appunto americano del 1986, con Kurt Russell e Kim Cattrall, e diretto da John Carpenter ndr), ma, in generale, anche da tutti gli altri film della sua infanzia. Le storie cui voleva rendere omaggio nella sua pellicola, ha aggiunto, erano insomma quelle di "eroi e anti-eroi [...] in cerca di riscatto", i quali, nelle loro peripezie, sono capaci di azioni sensazionali. Il film, ha concluso il regista, sarà proiettato in tutti i Cinema italiani e svizzeri ad agosto 2018 e, nel corso di queste settimane, la casa di produzione cinematografica di Fino all'Inferno ha inoltre sottoscritto un accordo per la diffusione dell'opera anche all'estero.

La diffusione in Italia e altrove

L/D Production Company: proprio come avvenuto per il precedente The Wicked Gift, anche per Fino all'Inferno è stata la casa di produzione cinematografica fondata da D'Antona e da Annamaria Lorusso, (la quale, come lo stesso regista, recita anche nella pellicola [VIDEO]), a produrre interamente il film, che dapprima sarà diffuso nelle sale cinematografiche italiane e svizzere da MoviePlanet Group ed in seguito sarà distribuito nel Paese da CG Enterteinment e, all'estero, da Shoreline Enterteinment. Lorusso ha affermato sia un "grande onore" lavorare con compagnie di tale calibro che, nel corso degli anni, hanno permesso la circolazione di "opere mainstream" dal grande successo: ciò, ha continuato, è un trionfo per tutta l'industria cinematografica indipendente, che dimostra come, lavorando con fatica e con passione per il cinema, si possano ottenere importanti obiettivi.

La trama

Questa la trama di Fino all'Inferno: un manipolo di rapinatori in fuga incontra, sulla propria strada, una madre con il suo bambino, i quali recano con sé una maledizione. Sulle tracce dei malviventi vi è il loro boss ed un'organizzazione segreta di uomini dai fini oscuri. Ad aiutare i malviventi, invece, un rude ex-poliziotto ed una fidanzata gelosa. La fuga dei protagonisti si trasformerà, in breve, in una lotta per la salvezza del bambino e delle sorti del mondo.