"Nel cuore c'ho le ruspe. Mi fanno la villa tra i polmoni e le costole", canta Gemitaiz in uno dei tanti brani realizzati assieme a MadMan, il suo amico, collega e socio di sempre. Ruspe, che sono presenti in maniera massiva nella discografia del rapper, molto spesso utilizzate come perno di una metafora per descrivere il suo stato d'animo, il suo caos interiore.

Una ruspa in comune

Ruspe, che, come ormai sa bene qualunque italiano, sono anche state uno dei simboli dell'ascesa politica di Matteo Salvini. Il leader della Lega negli ultimi anni ha infatti creato attorno al termine sopracitato una vera e propria mitologia politica.

Le ruspe, più volte evocate dal neo ministro dell'Interno per radere al suolo i campi rom abusivi, sono diventate una sorta di simbolo, capace di parlare alla pancia degli italiani e di fare breccia nel cuore dei tanti che avevano abbandonato il Carroccio dopo gli scandali degli anni passati, contribuendo alla rinascita del partito, i cui membri attualmente condividono i banchi del Governo assieme al Movimento Cinque Stelle.

La ruspa dunque, strano ma vero, è un simbolo tanto per Gemitaiz quanto per Salvini, due personaggi per il resto in tutto e per tutto agli antipodi: le analogie infatti finiscono qui.

Non è noto quali siano le preferenze politiche di Gemitaiz, ma dai testi dei suoi brani, così come da alcune dichiarazioni rilasciate nelle interviste, non è difficile capire come il suo pensiero, soprattutto in materia di accoglienza ed immigrazione [VIDEO], sia sicuramente da intendere come molto lontano rispetto a quello del leader della Lega.

Se muori facciamo una festa

Probabilmente il rapper non ha apprezzato le prime mosse in qualità di ministro dell'Interno di Salvini, al punto da arrivare a fare delle dichiarazioni a dir poco dure nei suoi confronti, queste le sue parole: 'Salvini ti auguro il peggio. Se muori facciamo una festa'.

Parole durissime, forti, eccessive. Se ne è accorto anche lo stesso Gemitaiz, che dopo una decina di minuti ha deciso di rimuovere la storia caricata su Instagram. Purtroppo per lui però l'immagine era stata già screenshottata da numerosi network Rap e pagine Facebook ed Instagram, al momento sta diventando virale in rete.

Gemitaiz ha successivamente pubblicato un'altra storia, nella quale ha avuto modo di precisare il suo pensiero, queste le sue parole: 'Ok, avete ragione, ho esagerato. Purtroppo odio i razzisti, ho questo problema [VIDEO]. E mi piace'.