Anche quest'anno l'associazione culturale Termini d'Arte, con il patrocinio del Comune di Termini Imerese [VIDEO], guidato dal sindaco Francesco Giunta, e del Parco Archeologico di Himera ha bandito la Sesta edizione del Premio Nazionale di Poesia "Himera", con una sezione speciale sull'Archeologia e i beni culturali e ambientali in Sicilia.

Dichiarazione di Rita Elia, presidente dell'associazione Termini d'Arte

Nelle scorse edizioni abbiamo avuto partecipazioni dagli Stati Uniti, dalla Spagna, dalla Germania e dal Canada. Quest'anno è arrivata una partecipazione dalla Germania, ma ancora fino al 15 luglio sono aperte le partecipazioni.

Abbiamo pensato - ha aggiunto Rita Elia - di non circoscrivere la sezione speciale solo sul nostro parco archeologico di Himera ma dare la possibilità di valorizzare tutti i siti siciliani e quelle bellezze culturali ed ambientali di cui la nostra terrà è ricca. Da questa edizione - ha concluso la poetessa -, che è la sesta, ci aspettiamo l'attenzione di tanti poeti emergenti per portare alla luce nuovi talenti, di tanti poeti affermati che danno lustro alla cultura e di tanti scrittori ed appassionati di archeologia e beni culturali e ambientali, per favorirne la conoscenza e la valorizzazione.

Le sezioni del concorso

Il premio sarà articolato in 4 sezioni: Sezione A - poesia inedita in lingua italiana (tema libero); Sezione B - poesia inedita in lingua siciliana e nei vernacoli d'Italia, affiancata da traduzione in italiano (tema libero); Sezione C - Himera: opere (edite ed inedite), scientifiche e letterarie, incluse le tesi di laurea e di ricerca, video-documentari, aventi per oggetto l'archeologia e i beni culturali e ambientali in Sicilia; Sezione D - raccolta di poesia edita in lingua italiana (pubblicata da 2011 al 2018).

Informazioni sul materiale da inviare

I componimenti dovranno essere inoltrati in plico raccomandato,che dovrà contenere, oltre alla copia di ricevuta di versamento, anche una busta più piccola, chiusa e anonima, contenente: una copia firmata dell'opera; i dati anagrafici dell'autore (cognome, nome, indirizzo, recapito telefonico e di posta elettronica); la copia della seguente dichiarazione: "Dichiaro che il testo che presento è inedito, che alla data dell'invio non risulta vincitore in altri concorsi e che è frutto del mio ingegno".

In alternativa alla spedizione postale è possibile la partecipazione alle prime due sezioni attraverso l'invio del materiale all'indirizzo email: termini.darte@libero.it indicando in "Oggetto: Premio Nazionale di Poesia Himera e la Sezione". Gli elaborati delle due sezioni a cui si partecipa dovranno essere invitati in formato Word (doc o docx) carattere Times New Roman 12, ciascuno su un file distinto, di cui una copia anonima e una copia firmata con la dicitura: "Dichiaro che il testo che presento è inedito e che alla data dell'invio risulta vincitore in altri concorsi e che è il frutto del mio ingegno.

Indicare indirizzo email e contatti telefonici. Infine, la ricevuta di versamento.

Nella sezione "Città di Himera" si partecipa con una sola opera, inviando presso la sede dell'associazione Termini d'Arte una copia in cartaceo (completa dei dati dell'autore e ricevuta di versamento) e il file dell'opera al seguente indirizzo email: termini.darte@libero.it

Nell'ultima sezione si partecipa con l'invio di cinque copie dell'opera, in cui una completa di firma, dati dell'autore e contatti telefonici.

Il plico contenente i lavori dei partecipanti, sul quale dovrà essere apposta la dicitura Partecipazione al Premio Nazionale di Poesia Himera Sez...., dovrà essere inviato entro il 15 luglio 2018 (farà fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Associazione Culturale Termini d'Arte, Via Garibaldi 53, 90018 - Termini Imerese (Pa). A parziale copertura delle spese organizzative è richiesto un contributo di quindici euro per ogni sezione. Forme di versamento: in contanti da allegare al plico delle opere; con bollettino postale: C.C. P. N° 8349708 intestato ad Associazione Culturale Termini d'Arte - Causale: "Premio Nazionale di Poesia Himera"; con bonifico banco posta intestato ad Associazione Culturale Termini d'Arte, IBAN - IT32UO760104600000008349708; con Postepay: 5333171035108923.

I vincitori del primo premio assoluto nell'edizione precedente non potranno concorrere nella medesima sezione pena l'esclusione.

Premi

Sezione A: al primo classificato un gioiello in oro di Alderuccio Gioielli più pergamena, al secondo e al terzo classificato una targa personalizzata. Sezione B: al primo classificato un'opera olio su tela dell'artista Michele Russo più pergamena, al secondo e al terzo classificato una targa personalizzata. Sezione C: al primo classificato un'opera Dimorae Arredamenti più pergamena, al secondo e al terzo classificato una targa personalizzata Città di Himera. Sezione D: al primo classificato un trofeo più pergamena, al secondo e al terzo classificato una targa personalizzata. A discrezione della giuria potranno venire attribuiti, ad opere meritevoli, Menzioni d'Onore, segnalazioni di Merito e Premi Speciali Giuria. Ai Premi Speciali Giuria verrà assegnata una medaglia della Fondazione Federico II.

Cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 16 settembre 2018, nell'Aula Consiliare del comune di Termini Imerese. A richiesta verrà consegnato un attestato di partecipazione.

Durante la serata di premiazione verrà conferito il Premio alla Cultura 2018 ad una personalità che si è distinta nel campo dell'arte e della cultura, con un'opera dello scultore Vincenzo Gennaro, socio onorario dell'associazione Termini d'Arte. Verranno inoltre assegnate la Targa Saverio Orlando e due Targhe all'Eccellenza ad operatori culturali di rilievo.

Biografia dello scultore Vincenzo Gennaro

Nato il 17 settembre del 1944 a Petralia Soprana a 8 anni si trasferisce con la sua famiglia a Cheratte, in Belgio. Concluso il liceo artistico a Palermo decise di trasferirsi a Firenze. Per vent'anni (dal 1970 al 1990) vive e insegna nella città del regista Giuseppe Tornatore. Negli anni novanta realizza varie opere pubbliche monumentali e di arte sacra soprattutto in terra sicula. Ha successivamente conseguito la laurea in Arti visive e discipline dello spettacolo e insegna a livello universitario. Gennaro ha ottenuto il Premio speciale alla carriera per la scultura alla II edizione del Premio Lorenzo il Magnifico alla Biennale internazionale dell'arte contemporanea a Firenze nel 1999. L'anno precedente aveva vinto il Premio internazionale di Sicilianità "Pigna d'Argento".

Cenni storici su Himera

Fu una colonia greca, fondata verso il 648 a.C. Situata al centro del golfo fra Cefalù e Capo Zafferano, sull'altipiano di Buonfornello a confine con le colonie cartaginesi di Solunto e Panormo. Città fiorentissima, si trovò al centro delle lotte per la supremazia fra Cartaginesi e Greci di Agrigento e Siracusa. Ebbe uomini illustri tra cui il sommo poeta Tisia, detto Stesicoro. Rasa al suolo nel 408 a.C. dai Cartaginesi, spogliata di preziosi e statue. Questi ultimi, dopo due anni fondarono una città sul sito delle antiche terme, in parte popolata da profughi imeresi. La città acquistò il nome di Termini Imerese. Recentemente è stata scoperta ad occidente di Himera, la necropoli ritenuta la più grande in Sicilia: circa diecimila tombe che ne raccontano la vita e la storia.

Contatti per informazioni

Per qualsiasi informazione contattare la segreteria del Premio ai numeri: 3771921450, 3297068021, email: termini.darte@libero.it