Tantissime emozioni durante l'ultimo concerto tenuto da Eddie Vedder in quel di Dublino: il cantante statunitense, frontman dei Pearl Jam, ha regalato dal vivo moltissime cover, come un celebre brano dei Queen, Crazy little thing called love.

Il concerto

Alla 3Arena di Dublino grande tappa per il tour solista di Eddie Vedder: anche stavolta il cantante ha saputo regalare moltissime emozioni, cantando dal vivo brani del suo repertorio solista, dei Pearl Jam e moltissime cover. Sicuramente uno dei momenti più intensi della serata è stato quando Vedder si è cimentato nella popolarissima Crazy little thing called love dei Queen, cantata con grande maestria insieme al pubblico presente.

Come ha riportato il sito Pearljamonline, sono state come sempre tante le cover eseguite da Vedder: come in occasione della data italiana al Collisioni Festival ha suonato l'immancabile Rockin’ in the Free World di Neil Young, brano con cui è solito chiudere tutti i suoi spettacoli. Oltre a questa cover Vedder ha cantato anche altri brani, da In God’s Country degli U2, My City of Ruins di Bruce Springsteen.

Scaletta del concerto

  • Alive
  • Cross the River
  • Elderly Woman Behind the Counter in a Small Town
  • I Am Mine
  • Driftin'
  • Indifference
  • Just Breathe
  • Sometimes
  • Wishlist
  • Wildflowers
  • In God's Country
  • Far Behind
  • Guaranteed
  • Rise
  • Immortality
  • My City of Ruins
  • Black
  • Corduroy
  • Porch
  • Even Flow
  • Better Man
  • Song of Good Hope
  • Falling Slowly
  • Crazy Little Thing Called Love
  • The Auld Triangle
  • Hard Sun
  • Encore:
  • Rockin' in the Free World

L'aneddoto

E in più, per anticipare la canzone dei Queen, ha voluto anche raccontare un curioso aneddoto riguardante la serata precedente: Vedder ha ricordato che la sera prima lui e Glen Hansard erano stati in pub e lì stava suonando una cover band dei Queen.

E in aggiunta, inoltre, ha rivelato che poco tempo fa, dopo che le sue figlie hanno amato il film dedicato alla storia dei Queen, Bohemian Rhapsody, aveva addirittura deciso di tagliarsi a barba per cercare di assomigliare di più a Freddie Mercury.

Durante il concerto, Eddie Vedder ha parlato al pubblico del suo incontro con Brian Keville, cantante della cover band dei Queen: "Ha detto che avrebbe dovuto venire al concerto ma non è potuto venire, si chiama Brian Keville, credo"

Brian ha commentato con grande entusiasmo il fatto: "Mio fratello John e sua moglie Fiona erano al concerto e non potevano crederci.

Nostra madre è morta tre anni fa ed è il suo compleanno oggi, quindi mi piace che lei abbia qualcosa a che fare con questo". E ha parlato del suo incontro casuale con Glen Hansard e Eddie Vedder, avvenuto per strada in modo del tutto fortuito. E ha raccontato che è tornato a salutarli dopo il concerto.

Segui la nostra pagina Facebook!