Rutger Hauer si è spento il 19 luglio scorso. La conferma della morte dell’attore è arrivata direttamente da Steve Kenis, agente dello stesso Hauer, che ha comunicato la notizia a funerali già svolti. Il 75 enne era stato colpito da una grave malattia, che gli è stata fatale in breve tempo. Casualità ha voluto che la sua scomparsa sia avvenuta nel 2019, anno in cui il replicante da lui interpretato in Blade Runner, Roy Batty, subiva nel film la stessa sorte.

La sua è stata una carriera lunghissima, con quasi 200 film tra ruoli principali e secondari, ma si può dire con certezza che l’apice del successo sia arrivato proprio con il film di Ridley Scott, che vantava la presenza di Harrison Ford come protagonista.

Il monologo in Blade Runner rendeva fiero Rutger Hauer

Per il mondo del Cinema quella dell'attore olandese è stata una grave perdita. Toccante il messaggio di saluto del regista messicano Guillermo del Toro, che definisce la personalità di Hauer come magnetica, intensa e genuina.

Una persona indubbiamente interessante che, durante un'intervista di alcuni anni fa, dichiarò di non fermarsi mai a fare resoconti della propria vita, ma sicuramente di esserne soddisfatto. Proprio il celebre monologo di Roy Batty in Blade Runner lo rese molto orgoglioso del proprio lavoro. Quella frase diventerà infatti una delle più famose della storia del cinema (fantascientifico e non solo), ancora oggi citata da chiunque abbia visto almeno una volta il film. "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi...".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Non solo Blade Runner, ma una vita cinematografica piena

Rutger Hauer ha raggiunto l'apice del successo nel film di Scott, ma nella sua lunga carriera cinematografica e televisiva vanta oltre 170 film. Impossibile non ricordarlo nel ruolo di Etienne Navarre in Ladyhawke, film del 1985, in cui diventerà mentore di un giovane Matthew Broderick, oppure per la sua parte in film come I falchi della notte, La leggenda del santo bevitore dell'italiano Ermanno Olmi, ma anche Sin City, Batman Begins e molti altri ancora. Inoltre l'attore vanta numerose parti minori in diverse serie TV quali Merlin, Smallville e True Blood.

Gli appassionati del genere lo ricorderanno anche per la parte nel film dedicato a Buffy l'ammazzavampiri.

L'omaggio dei fan in ricordo di Rutger Hauer

Che l'attore fosse molto amato da chi ha visto i suoi film è un dato di fatto e non sorprende quindi il numero di messaggi, attraverso i social soprattutto, di commiato e saluto a un attore simbolo del film di fantascienza e non solo. Già perché anche se tutti ricordano Hauer nei panni di Roy Batty, sono in molti in queste ore a citare frasi dai suoi film e pubblicare foto e immagini dell'attore.

"Addio grande attore" ma anche "e tutto andrà perduto come lacrime nella pioggia", sono solo due dei tanti commenti dedicati all'attore olandese. D'altronde lui stesso diceva che ogni ruolo interpretato, indipendentemente da quale fosse, era magico. Non possiamo non ricordarlo però con il suo più famoso monologo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto